Aggredisce capotreno e tre agenti Polfer, in manette 25enne nigeriano

E’ successo all’altezza della stazione di Barletta sul Frecciabianca Lecce-Torino

Pomeriggio movimentato alla stazione di Barletta. Erano da poco trascorse le 13 quando a bordo del Frecciabianca Lecce-Torino il capotreno ha informato gli agenti della Polfer del posto di polizia ferroviaria di Barletta che un cittadino straniero stava creando problemi a uno dei controllori perché sprovvisto di biglietto. Chiesta contezza dell’assenza di biglietto, per tutta risposta il ragazzo ha inveito contro le forze dell’ordine ed è stato ammanettato: è sceso a Barletta con loro, davanti agli occhi dei viaggiatori e dei presenti in stazione. L’aggressore, un 25enne di nazionalità nigeriana, è stato fotosegnalato e successivamente arrestato (clicca qui per video). Le accuse a suo carico sono di resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale (3 i poliziotti intervenuti, sono stati medicati al pronto soccorso dell’ospedale “Dimiccoli” e dimessi con prognosi di pochi giorni)  e lesioni. Ora il 25enne è in carcere a Trani.

Arresto stazione Barletta

Si tratta del terzo episodio simile nella Bat negli ultimi 10 giorni: pochi giorni fa, a bordo di un treno a lunga percorrenza proveniente da Roma e diretto a Bari, un altro ferroviere, all’altezza di Barletta, era stato aggredito per gli stessi motivi da un ragazzo che è stato poi arrestato. Lo scorso 8 settembre, invece, a Trani un capotreno in servizio su un treno regionale della linea Bari-Foggia era stato colpito al volto con un pugno da un ragazzo che viaggiava senza biglietto.