Sviluppo Urbano Sostenibile, al via la cooperazione Comune-sindacati

Sviluppo Urbano Sostenibile, al via la cooperazione Comune-sindacati

Verbale d’intesa sottoscritto a Palazzo di Città

Coinvolge anche i sindacati il percorso di condivisione delle opportunità della Strategia Integrata per lo Sviluppo Urbano Sostenibile (SISUS) che l’amministrazione comunale di Barletta si appresta a candidare al bando regionale per la “Selezione delle Aree Urbane” e “L’individuazione delle Autorità Urbane in attuazione dell’Asse prioritario XII Sviluppo Urbano Sostenibile” (azione 12.1 “Rigenerazione urbana sostenibile” del PO FESR – FSE 2014-2020). Un verbale d’intesa è stato sottoscritto oggi a Palazzo di Città dal sindaco Pasquale Cascella, dal Segretario Generale CGIL BAT Giuseppe Deleonardis e dai Coordinatori CGIL, USZ-CISL BAT e UIL BAT, rispettivamente Franco Corcella, Tonia Sinisi e Vincenzo Posa, alla presenza degli assessori comunali.

Il documento sancisce “un percorso di consultazione e di condivisione nelle successive fasi di pianificazione e attuazione della SISUS del Comune di Barletta”, illustrata lo scorso 27 settembre nella sala Consiliare e concordata durante gli incontri pubblici promossi dall’Amministrazione sulla base del contributo di idee emerso attraverso una specifica procedura a evidenza pubblica. Si è così attivato un ruolo di attiva responsabilità dei cittadini e dei diversi partenariati (ordini professionali, parti sociali, enti ed istituzioni pubbliche, università, associazioni dell’ambito sociale, ambientale, culturale, etc.).

Verbale d’intesa SISUS

Le strategie da candidare a finanziamento, prevedono interventi coerenti con i quattro obiettivi tematici previsti nell’asse prioritario: “Energia sostenibile e qualità della vita”, “Adattamento al cambiamento climatico, prevenzione e gestione dei rischi”, “Tutela dell’ambiente e valorizzazione delle risorse culturali e ambientali”, “Inclusione sociale e lotta alla povertà”. Per il suo carattere multidisciplinare e sinergico, il percorso di partecipazione e di condivisione della strategia curato dal coordinamento Politiche Europee del Comune, sta coinvolgendo in queste ore diverse associazioni del mondo imprenditoriale, economico e sociale, oltre che essere sancito in una dichiarazione di intenti con la Provincia Barletta-Andria-Trani.