Istituti superiori di Barletta? Ecco il giudizio di Eudoscopio.it

Istituti superiori di Barletta? Ecco il giudizio di Eudoscopio.it

Il sito compara oltre 6.000 istituti italiani fornendo pagelle accurate per diversi criteri di valutazione, aiutando gli studenti nelle scelte.m

Una delle speciali novità di questi ultimi tempi, in cui si sta rivoluzionando il modo di concepire il mondo scolastico rispetto alle reali prospettive lavorative riguarda la possibilità di consultare valutazioni accurate degli istituti tra i quali si intende scegliere. Ad oggi è disponibile sul web un portale, a cura della Fondazione Agnelli, dove le scuole vengono sottoposte ad attenti giudizi in seguito ai quali ricevono delle valutazioni.

Il sito compara gli istituti superiori d’Italia, analizzando diverse caratteristiche. Abbiamo deciso quindi di partire anche noi con una ricerca indirizzata sugli istituti presenti in un raggio di 20 chilometri dalla città di Barletta.

Il sito con un’interfaccia del tutto intuitiva e semplice consente una navigazione rapida e pratica, suddivisa per indirizzi di studio. Per quanto riguarda la città della Disfida, qui l’istruzione resta imbattibile per quanto concerne l’Indirizzo classico con il Casardi (al terzo posto per quanto riguarda invece l’indirizzo scienze umane) al primo posto tra i licei della zona, voti altissimi i criteri utilizzati dal sito per il giudizio, come media dei voti e crediti ottenuti; al terzo posto nella Bat c’è il Carlo Cafiero in lista per l’Indirizzo scientifico, mentre col suo Indirizzo linguistico è al secondo posto in provincia.

Barletta si colloca al secondo posto dopo Andria nella ricerca sugli istituti con Indirizzo Tecnico del settore economico con le Scuole Salesiane dei Sacri Cuori e al quarto posto con il Fermi-Nervi-Cassandro, al terzo posto tra gli istituti ad Indirizzo Tecnologico sempre con il Fermi-Nervi-Cassandro, al quarto posto con il Nicola Garrone tra gli istituti di Indirizzo Professionale, settore dei servizi.

Eudoscopio.it

Ai tempi nostri un giudizio del genere si basava su pochi fattori discriminanti, le voci di popolo sulla scuola incriminata e quanto i professori fossero rigidi. Due criteri semplicissimi secondo i quali i genitori decidevano se l’istituto andasse bene per il proprio figlio oppure no, optando ovviamente per quegli istituti nei quali i professori si dimostravano più severi e di cui si parlava bene in città. Attualmente grazie all’evoluzione e alla tecnologia è possibile consultare direttamente su Eduscopio.it le “pagelle” delle scuole, un metodo utilissimo che facilita la scelta a genitori e figli.

Una scelta quella del liceo e dell’università che condizionerà l’intera vita dell’individuo. Un momento delicato che vede il passaggio dalle scuole medie inferiori sino a quelle superiori per poi arrivare al fatidico percorso universitario. Un mondo di conoscenze, docenti, libri e amici tra i quali il giovane studente inizia il suo percorso nella società. Insomma una serie di scelte e decisioni che non possono essere prese su due piedi.