Controlli straordinari dei carabinieri, tre arresti a Barletta

Controlli straordinari dei carabinieri, tre arresti a Barletta

Operazione del Comando di Bari, c’è anche una denuncia

Servizi straordinari di controllo del territorio predisposti dal Comando Provinciale di Bari nel Comune di Barletta e condotti dalla locale Compagnia nelle appena trascorse festività. Le attività svolte hanno portato all’arresto di tre persone e ad una denuncia per detenzione di materiale esplosivo, nonché a numerose perquisizioni domiciliari e controlli alle persone sottoposte a misure cautelari e di pubblica sicurezza.

Nello specifico è stato arrestato per aggravamento della misura dell’obbligo di dimora con gli arresti domiciliari L.G. classe ’74 di Barletta. Il predetto, già sottoposto all’obbligo di dimora, violava la misura venendo arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. A seguito di tale illecita condotta, la Corte d’Appello di Bari Terza Sezione Penale ha disposto per lui l’aggravamento della condanna che stava espiando,  con la misura più inflittiva degli arresti domiciliari.

I militari hanno, inoltre, arrestato in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un giovane incensurato di Barletta classe ’98, sorpreso nei pressi di Viale Regina Margherita del centro cittadino, mentre era in atto un via vai sospetto di giovani tossicodipendenti. I militari, dopo un servizio di osservazione hanno bloccato il 20enne trovandolo in possesso di diverse dosi di marijuana, nonché denaro provento dell’attività di spaccio. Per lui sono scattate le manette e, su disposizione della competente A.G. è finito agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio.

Nell’ambito dei controlli antirapina in manette è finito anche un cittadino extracomunitario della Nigeria classe ’95. L’uomo ha fatto irruzione all’interno di una Profumeria sita in corso Garibaldi impossessandosi di profumi di marca. Alla vista del titolare accortosi del furto, l’uomo lo ha poi minacciato e allontanato con una spinta per guadagnarsi la fuga. Il proprietario si è posto all’inseguimento a piedi, nel frattempo una pattuglia dei Carabinieri, che transitava in zona, vista la situazione interveniva bloccando il fuggitivo. Il titolare dell’esercizio commerciale non subiva alcuna lesione e la merce veniva interamente recuperata. Per il malvivente, si sono aperte le porte della Casa Circondariale di Trani.

Infine, è stato denunciato in stato di libertà un sessantenne S.G., di Barletta, trovato in possesso a seguito di perquisizione domiciliare di ben 100 kg. di fuochi pirotecnici di varia categoria, sprovvisti di marchio CE e alcuni di libera vendita, detenuti senza alcuna autorizzazione.  Il materiale pirotecnico è stato sequestrato per la successiva distruzione. Inoltre, nei diversi posti di controllo lungo le principali arterie stradali, sono state identificate 175 persone e sottoposti a controllo 130 autoveicoli, elevando 17 verbali al codice della strada e, per un caso, anche una segnalazione alla locale Prefettura per assunzione di sostanza stupefacente.