Centrodestra all’attacco: pronta la coalizione per le prossime elezioni

Centrodestra all’attacco: pronta la coalizione per le prossime elezioni

Assenti i fittiani di Noi con l’Italia, ma le porte restano aperte

La campagna elettorale bussa alle porte anche del centrodestra barlettano. Ieri sera ha avuto luogo una conferenza stampa di presentazione delle forze politiche che compongono la coalizione, che a livello nazionale è confermata dalla collaborazione tra Berlusconi, Salvini e Meloni. Come abbiamo spesso ripetuto, la Città di Barletta è coinvolta in una doppia campagna elettorale: per eleggere il nuovo Parlamento nazionale il prossimo 4 marzo, e per le Elezioni Amministrative di fine primavera per Palazzo di Città. «Tale coalizione – riferiscono i rappresentanti del centrodestra – resta sempre aperta al contributo di altre forze politiche e civiche e ad esponenti cittadini di vita comune che, condividendo il nostro progetto, vorranno aggregarsi e portare in essa, costruttivamente», annunciando prossimi incontri per definire nei dettagli il programma elettorale e individuare la figura del candidato sindaco.

Si è fatta notare l’assenza della rappresentanza di “Noi con l’Italia”, il gruppo fittiano di cui è esponente locale il consigliere comunale di opposizione Gennaro Cefola; questo già negli ultimi giorni era stato oggetto di un chiacchiericcio sul possibile avvicinamento dello stesso al Partito Democratico, smentito dallo stesso Cefola ai nostri microfoni. Ormai noto da diversi mesi l’avvicinamento al centrosinistra del consigliere comunale Giovanni Alfarano, un tempo alfiere del centrodestra e candidato sindaco proprio contro Cascella nel 2013. L’elaborazione di un progetto comune teso a sfruttare le potenzialità sociali, economiche e produttive è stato condiviso da: Giovanni Ceto, coordinatore cittadino di Forza Italia; Stella Mele, segretaria cittadina di Fratelli d’Italia; Giuseppe Palmitessa, segretario cittadino della Lega; Carlo Leone, vicesegretario regionale di Rivoluzione Cristiana; Genesio Piccolo, segretario cittadino della lista civica Cantiere Barletta NOI Ripartiamo; Mariella Caggia, referente di Idea Popolo e Libertà. Mele ha ricordato l’impegno politico vissuto come atto d’amore per un territorio e non come un impegno lavorativo, basandosi sui valori di lealtà e coerenza. Ripartire nell’Amministrazione di un Comune che si è sempre colorata di centrosinistra «Causando i fallimenti che sono sotto gli occhi di tutti». La coalizione vorrà rivedere la dirigenza comunale, ritenuta spesso causa di notevoli ritardi in questi anni. Presenti all’incontro anche i due consiglieri comunali del centrodestra, Dario Damiani (FI) e Flavio Basile (Adesso Puoi), che non ha perso l’occasione per sottolineare lo strano episodio politico causato dalla divergenza della Buona Politica dal centrosinistra, come scritto nel comunicato del presidente Dicataldo, poi smentito nei fatti dal consigliere dello stesso movimento, Pino Dipaola, che ha partecipato alla recente riunione di coalizione nella sede del PD. Basile ha esteso anche alla Buona Politica l’invito a partecipare alle attività del centrodestra.