Oggi i premi ai 13 “Cavalieri della Disfida”

Oggi i premi ai 13 “Cavalieri della Disfida”

Anche Papaceccio tra i destinatari del riconoscimento

In occasione della settimana dedicata alla celebrazione della Disfida di Barletta, noto evento storico risalente al 1503, saranno assegnati oggi, martedì 13 febbraio, i premi ai “Cavalieri della Disfida”, Papaceccio sarà insignito del titolo di “cavaliere”, scelto per il talento e la professionalità nel campo dello spettacolo e per le sue arti performative. Insieme a lui, verranno insigniti del premio “Cavalieri della Disfida” altri 12 rappresentanti del territorio o personalità che lo hanno valorizzato con talento nel proprio ambito di interesse: dallo sport alla ricerca, dal lavoro alla cultura, fino al sociale, tra cui l’autore e musicista Francesco Santalucia, compagno di spettacoli e di creazioni musicali, oltre ai due conterranei, Papaceccio e Santalucia, anche l’attore Sebastiano Somma, i tre “cavalieri” artisti, sono stati scelti per l’impegno profuso con il sociale tramite il teatro, in particolar modo, grazie al successo della Medea, trionfo mondiale; a dimostrazione del lavoro svolto con il Teatro Patologico di Roma, guidato e ideato dal regista Dario D’Ambrosi, e per l’importanza artistica e umana del Teatro Integrato.

Come si legge nella motivazione espressa dalla commissione del premio: “I protagonisti dello spettacolo Medea, che da Barletta ha portato sulla scena internazionale il messaggio di solidarietà del Teatro Patologico, il premio “cavaliere della Disfida” dell’anno che si è da poco concluso, per aver onorato la città di Barletta in ambito culturale, produttivo e civico, elevandone il prestigio e la rinomanza”.  Il teatro “Curci” sarà la cornice della serata di premiazione, alle ore 21 infatti è previsto lo spettacolo “L’epica della Disfida di Barletta” a cura del Teatro Pubblico Pugliese e dell’attore Sebastiano Somma che interpreterà il racconto epico di Gino Ardassa-Mago alias Sandro Samoggia, con la partecipazione di Papaceccio (idea musicale, voce e percussioni), Francesco Santalucia (pianoforte e arrangiamenti), Rocco de Bernardis (clarinetto), Grazia Dibenedetto (voce) e Nik Seccia (chitarra).

Nel corso della serata saranno assegnati i riconoscimenti “Cavalieri della Disfida”. “Sono onorato nel ricevere questo premio, è per me un privilegio – ha dichiarato Papaceccio – .Il lavoro che svolgo mi porta spesso all’estero, con questo riconoscimento mi sento coinvolto da una bellissima esperienza e da nuova responsabilità, mi sento sempre più legato alla mia città, il cordone ombelicale con la mia terra, con le mie radici è fortissimo. Sono orgoglioso di portare Barletta in qualsiasi parte del mondo. E’ un progetto tra l’altro, – ha continuato il performer – quello dei “Cavalieri della Disfida”, che ho visto nascere sotto la direzione artistica della Disfida di Gianpiero Borgia, progetto in cui ho collaborato attivamente, presentando proprio la prima edizione del premio. Ho ricevuto diversi premi in giro per il mondo ed è sempre una gratificazione, – ha affermato Papaceccio –  ma riceverlo a Barletta, dinanzi ai miei affetti, in un teatro che sento come la mia seconda casa e un’emozione che non ha prezzo, è una grande gioia. Ringrazio il Sindaco Pasquale Cascella, tutta la commissione e tutti coloro che hanno permesso questo ulteriore traguardo” ha concluso emozionato l’attore barlettano.

La Commissione esaminatrice per l’assegnazione del premio è composta da Giorgia Allegretta, Nicola Corvasce, Costantino Foschini, Antonella Liddo e presieduta dal sindaco Pasquale Cascella.

I “Cavalieri della Disfida” – 1^ edizione (2015):

  • Veronica Inglese e Pia Lionetti (atlete);
  • Mauro De Candia- Pasquale Iannone- Maria Rita Lamonaca – Michelangelo Decorato – Francesco Monopoli (Barletta Art Festival);
  • Carlo Castellano (economista);
  • Gaetano Nanula (Generale alla Finanza);
  • Massimo Alvisi (architetto);
  • Riccardo Barbera (ristoratore);
  • Joseph Cardo (fotografo);
  • Sergio Fontana (imprenditore);
  • Antonio Gorgolione (coordinatore regionale adozioni internazioni Aibi);
  • Francesco Lotoro (musicista);
  • Antonio Monte (ricercatore);
  • Giuliano Volpe (rettore emerito Università Foggia);
  • Osvaldo Bevilacqua (giornalista televisivo);
  • Nicola Delvecchio (omaggio alla memoria).