Rapina e tentata estorsione, in manette 34enne a Barletta

L’uomo, un rumeno, aveva ricattato un connazionale

Un arresto per rapina e tentata estorsione nei confronti di un cittadino rumeno, A.C.N. 34enne, senza fissa dimora, è stato portato a termine dai Carabinieri della Compagnia di Barletta ieri sera. I militari di una “gazzella”, allertati da alcuni passanti che avevano assistito alla scena sono intervenuti in piena notte in quella Via Rizzitelli dove una giovane rumena era stata aggredita con calci e pugni da un suo conoscente, il quale, dopo averla investita con una bici e averla picchiata, le aveva strappato dalle mani il telefono cellulare, pretendendo la somma di euro 250 per restituirglielo. La pattuglia, che si trovava nei paraggi, riusciva a rintracciare immediatamente l’aggressore e a bloccarlo. A seguito di perquisizione personale veniva trovato il cellulare prontamente restituito alla donna, la quale formalizzava la denuncia nei confronti del  connazionale. Per l’arrestato, su disposizione della competente A.G., si sono aperte le porte della  Casa Circondariale di Trani (BT).