Sparatoria in via Foggia, un fermo e un arresto

Sparatoria in via Foggia, un fermo e un arresto

Massima riservatezza sul nome della persona arrestata

Ci sono un arresto e un fermo per la sparatoria che ha provocato il ferimento di un uomo nel pomeriggio di martedì 5 giugno in un garage di via Foggia, alla periferia nord di Barletta. Luigi Marchisella, 46 anni, era stato raggiunto di striscio da un colpo di pistola. Ad allertare i poliziotti del commissariato di Barletta era stata una telefonata. Lo stesso Marchisella si era recato autonomamente al pronto soccorso dell’ospedale “Dimiccoli” per farsi prestare le cure del caso ed essere immediatamente dimesso.

Le dichiarazioni di Marchisella non avevano però convinto le forze dell’ordine, che hanno posto l’uomo in stato di fermo per dichiarazioni mendaci. Gli agenti di polizia hanno così proseguito nelle loro indagini fino all’arresto del presunto autore degli spari, sulla cui identità c’è però estrema riservatezza. Marchisella era stato coinvolto in passato nell’omicidio del barlettano Michele Pellizzeri, avvenuto il 5 ottobre 2012.