Associazione italiana persone down, inaugurata la sezione di Barletta

Associazione italiana persone down, inaugurata la sezione di Barletta

Il sindaco Cannito: «Realtà straordinaria animata da un progetto intelligente»

«Questa è una realtà straordinaria animata da un progetto intelligente, che punta all’indipendenza e all’autonomia dei ragazzi con la sindrome di Down, passando attraverso l’inserimento formativo e lavorativo». Lo ha detto il neo sindaco di Barletta, Mino Cannito, invitato alla inaugurazione della sede della sezione cittadina dell’Aipd, Associazione italiana persone down, in piazza Conteduca 14.

«I nostri – ha spiegato il presidente dell’associazione, Armando Delcuratolo – sono traguardi importanti, perché puntiamo al lavoro e all’autonomia dei nostri ragazzi, abbiamo stretto un accordo di collaborazione con l’istituto alberghiero di Margherita di Savoia e, grazie al lavoro di operatori qualificati, i nostri ragazzi impareranno a organizzare il loro tempo, a decidere cosa fare, dove andare e quali percorsi scegliere, quindi li vedrete girare da soli per la nostra città a piedi e usando i mezzi pubblici. E’ compito di noi tutti – ha concluso il sindaco – sentirci responsabili e contribuire alla realizzazione di questo progetto, ciascuno per la propria parte. Alcuni di questi ragazzi già lavorano nel settore ristorativo e mi auguro che altri esercenti vorranno seguire questo esempio». L’Aipd di Barletta conta 15 iscritti, ci sono bambini, dai tre ai 5 anni e adulti, dai 20 ai 35 anni. E’ operativa da un anno anche se solo da ieri sera ha una sede, nel centro della città.