Lo chef barlettano Savino Divincenzo vince un talent show culinario della tv francese

Lo chef barlettano Savino Divincenzo vince un talent show culinario della tv francese

In Corsica da più di dieci anni, ci racconta il suo amore per la cucina e per le sfide

“Manghja Inseme”, talent show culinario trasmesso sul canale tv francese France 3, ha recentemente incoronato vincitore uno chef barlettano, stabilitosi in Corsica da più di 10 anni, dove vive con sua moglie e sua figlia, coltivando la sua passione diventata una professione. Savino Divincenzo si definisce un autodidatta, e ci ha raccontato la sua storia e la sua vittoria nel corso di un’intervista.
«Non ho studiato per diventare per diventare uno chef, ma a 20 anni ho deciso di partire per l’Olanda dove ho iniziato come lavapiatti in un ristorante italiano- ha dichiarato- Qui ho avuto modo di osservare le tecniche di ottimi cuochi, che mi hanno insegnato i trucchi del mestiere. Poi il desiderio di imparare altre cose, la voglia di viaggiare e conoscere posti nuovi mi ha aperto le porte per delle avventure indimenticabili. Ho viaggiato tra Inghilterra, Grecia, Svezia, Tunisia, Croazia, Florida fino ad arrivare qui in Corsica. Sono sempre stato autodidatta, un appassionato di cucina. Leggo molti libri, faccio formazioni ancora oggi e la voglia di imparare è sempre tanta, perché solo cosi si possono soddisfare i clienti».
Nel suo lavoro Savino è sempre guidato da passione e amore, che sono ciò che distinguono la vera cucina dal semplice preparare del cibo. «Quando si cucina si pensa sempre a qualcuno- sostiene- ad una persona che si ama, o a quel cliente che apprezzerà la pietanza. Noi cuochi siamo persone che regalano emozioni e ricevere un complimento è la più bella ricompensa ».
«Sono stato sempre un combattente, mi piacciono le sfide- ha aggiunto, parlando delle sue precedenti esperienze in gare e concorsi- ho fatto parecchi concorsi, tra cui gli ultimi due a Parigi per la coppa di Francia del burger gastronomico, classificandomi secondo nel 2017 e 2018. Inoltre, spesso partecipo a delle trasmissioni televisive qui in Corsica dove preparo un piatto in diretta. E sono già stato contattato per un programma che mi porterà in giro per la Francia a cucinare in posti insoliti con gente del posto».
Parlando del suo ultimo e più importante successo ci ha raccontato la sfida del cucinare in televisione, con poco tempo a disposizione e tantissima pressione:« La gara consisteva nel lavorare i prodotti a km 0 preparando un piatto per una giuria di dodici membri tra chef, critici gastronomici e giornalisti. I partecipanti erano tre chef selezionati dalla rivista “Bottin Gourmand ” ,la migliore rivista gastronomica francese, e si è svolta in una cucina di un ristorante stellato nel sud della Corsica. Tra cameraman, fotografi e una cucina che non conoscevo si respirava molto stress, ma è andato tutto benissimo».
Nonostante la Corsica lo abbia accolto benissimo, per il futuro Savino vuole continuare a perfezionare la sua tecnica e non nega il desiderio di tornare un giorno nella sua terra.