Tentata truffa nel Brindisino, denunciati due fratelli di Barletta

Hanno simulato danni a un veicolo per truffare una società di trasporti

Hanno tentato di truffare una società che trasporta veicoli, ma sono stati scoperti. Due fratelli di Barletta, di 44 e 42 anni, sono stati denunciati per tentata truffa in concorso. I fatti sono successi nel Brindisino. I Carabinieri della Stazione di San Michele Salentino, a conclusione degli accertamenti avviati a seguito di una denuncia presentata da un 46enne del posto, legale rappresentante di una società specializzata nel trasporto di veicoli con bisarche da e verso la Puglia, hanno deferito in stato di libertà i due fratelli barlettani. Questi dopo aver acquistato un’autovettura consegnatagli dalla società di trasporto, hanno simulato danni al veicolo per un valore di 8.000,00 euro, facendo emergere in modo artato che fossero preesistenti alla consegna del mezzo, chiedendo pertanto il risarcimento. Le indagini esperite nel merito, che hanno dovuto ricostruire tutto il percorso storico della vita del veicolo, coinvolgendo quindi anche i precedenti proprietari, hanno tuttavia consentito di accertare che l’autovettura era stata consegnata agli acquirenti nelle normali condizioni di usura derivanti dal regolare decorso del tempo; infatti gli acquirenti alla consegna, non hanno mosso alcuna contestazione.