«Questo è il panorama e lo scenario che ci riserva la nostra città. Scenario figlio di una popolazione incivile ma, allo stesso tempo, conseguenza diretta di una amministrazione assente sotto tutti i punti di vista. Penso all’igiene urbana, penso ai controlli assenti ed alle relative multe e sanzioni, altrettanto assenti, che dovrebbero essere comminate a questi incivili». E’ il pensiero in merito alle deiezioni canine che “affollano” le vie della Città della Disfida, espresso in una nota ufficiale da Antonio Di Cuonzo (Coordinatore Cittadino Forza Italia Giovani Barletta – Responsabile Comunicazione FIGBAT).

Deiezioni canine a Barletta (2)

«Una delle città più prestigiose della sesta provincia, come Barletta-spiega Di Cuonzo-non può ne deve presentarsi così, tanto agli occhi di quella parte di cittadini civili, quanto ai turisti che affollano la stessa durante l’anno ed in particolare nel periodo estivo. Ormai ci si imbatte o in spettacoli di questo genere o, in alternativa, ci si deve impegnare nello slalom delle feci lasciate per terra dai proprietari (sono questi i veri animali) di cani.  Anche io ho un cane, ma porto con me a seguito sempre quanto necessario alla raccolta delle stesse feci. È doveroso, da parte delle Pubbliche Amministazioni disporre controlli ed applicare seri provvedimenti e sanzioni nei confronti di quanti, in maniera giornaliera, stuprano ed offendono con comportamenti incivili ed irrispettosi la nostra città».
Quale soluzione, allora? «La polizia locale c’è, i Vigili urbani sono tanti, che vengano utilizzati anche a tal fine con specifici servizi volti alla repressione e sanzione di tali comportamenti incivili. Barletta merita di più. merita rispetto delle regole da parte di chi la abita. Sindaco Cascella, amministrazione tutta, svegliaaaaaa!!!!»