Una bellezza che non smette di riempire di gioia la sua città natale, Barletta. Stiamo parlando della giovanissima Emilia Paolicelli, giunta in finalissima per l’edizione 2018 di Miss Mondo Italia. Nata nel cuore della città della Disfida nel 1998, Emilia si diploma come grafica pubblicitaria. Una bellezza che racchiude le peculiarità mediterranee, con un carattere deciso e dolce al tempo stesso. Emilia Paolicelli con tenacia ha partecipato lo scorso anno all’edizione 2017 di Miss Italia, avventurandosi in questo 2018 nel percorso per le selezioni di Miss Mondo.

Tra difficoltà, emozioni, gioie e crescita, oggi la giovane barlettana è tra le 50 finaliste che si contenderanno il titolo per essere Miss Mondo Italia. Una donna abituata alle sfide, già campionessa italiana di ballo, addirittura semifinalista e quarta nel Campionato Mondiale, nel quotidiano è insegnante di ballo e lavora come modella e fotomodella. La prossima domenica, 10 giugno, alla finale nazionale condotta da Stefano De Martino, presso il Teatro Italia di Gallipoli, città bella per eccellenza, le Miss si sfideranno a colpi di bellezza.

Un momento di grande emozione che porterà alla scelta di colei che rappresenterà proprio il Bel Paese alla competizione mondiale che si svolgerà nell’Isola di Hainan in Cina, con oltre due miliardi di spettatori previsti. Le giovani nell’ultimo step prima dell’elezione della reginetta italiana nel mondo, dovranno dimostrare la loro abilità nelle discipline talent, sport, beach e model, sottoposte all’attenta valutazione della giuria.

Il concorso di grande prestigio vede la presenza ad ogni edizione, di oltre 140 Paesi del mondo. Un vero e proprio sogno per le giovani donne che desiderano primeggiare per bellezza e doti nei più svariati campi, dalla danza alle arti. Così forse, Emilia Paolicelli riuscirà a portare in alto il nome della sua città, nel concorso di bellezza più ambito al mondo. Per i risultati non ci resta che aspettare la prossima domenica, augurando alla nostra concittadina di riuscire a superare questo primo importantissimo traguardo.