Europee, Damiani: «Con noi riparte l’unità del centrodestra»

Europee, Damiani: «Con noi riparte l’unità del centrodestra»

Forza Italia per Silvestris. È già corsa per le Regionali

Il tema centrale era quello delle Elezioni europee del prossimo 26 maggio, ma tra gli interventi si leggeva già un anticipo di campagna elettorale per le regionali del 2020 contro l’attuale governatore Michele Emiliano. La “Serata Europea”, svoltasi ieri sera presso l’Itaca Hotel di Barletta, organizzata da Forza Italia, nel segno della rivendicazione moderata di un passato di Governo «in cui per l’ultima volta l’Italia era riuscita ad essere grande tra i grandi d’Europa e del mondo». Per l’occasione, è stata presentata la candidatura al Parlamento europeo dell’on. Sergio Silvestris, già europarlamentare uscente e di Filomena D’Antini. La serata è stata introdotta da Giovanni Ceto, commissario cittadino del partito e da Luigi De Mucci Commissario provinciale, che stanno attraversando il territorio della Provincia per il termine di questa campagna elettorale. Al centro, soprattutto i temi legati all’agricoltura, che come sappiamo in Puglia sta attraversando gravi difficoltà per il cambiamento climatico e per la piaga della Xylella: «sono ormai 20.000 le piante distrutte da questo mortale batterio – ha ricordato Silvestris – di cui la più vicina pianta infettata si trova presso la località di Monopoli, poco meno di 100 km da Barletta. Per sconfiggere definitivamente il male, sono necessari dei finanziamenti europei. Per questo è necessario mandare in Europa persone competenti e che sappiano rappresentare gli interessi dell’Italia e del nostro territorio. Inoltre, si devono incoraggiare le amministrazioni comunali a partecipare ai tanti finanziamenti europei».61114053_291078225128539_1363996323749036032_n

L’on. Mauro D’Attis, segretario pugliese di FI, ha riferito questa come la «madre di tutte le competizioni elettorali, poiché in gioco c’è tanto, a cominciare dal futuro dell’UE, ed è necessario reagire all’azione decadente di questo Governo». In effetti, è risultato forte e chiaro da più interventi l’essere assolutamente contrari a questo Governo innaturale, “a trazione” M5S, ritenuto incapace di svolgere il ruolo di rappresentanza della nazione Italia, «Il presidente Berlusconi è nuovamente in campo per forte senso di responsabilità ed incondizionato amore nei confronti del nostro Paese». Padrone di casa, il sen. Dario Damiani, barlettano vicecoordinatore regionale, che ha ricordato l’importanza di ricostruire l’unità del centrodestra, difendendo il territorio e il Mezzogiorno d’Italia in particolare, che «i pentastellati ritengono di aver già messo in cassaforte con il risultato ottenuto alle scorse Politiche».

60896273_444137509466336_6721805237658583040_nDegna di nota, è apparsa la presenza fra il pubblico del vicesindaco Marcello Lanotte, in area di candidatura per le prossime regionali, e di alcuni consiglieri comunali della maggioranza del sindaco Cannito.