Sono oltre 60mila, dall’inizio dell’emergenza epidemiologica, i cittadini della provincia di Barletta-Andria-Trani controllati dalle Forze di Polizia per il rispetto delle misure previste dal Governo. Numeri che risentono del potenziamento del servizio di vigilanza attuato nel fine settimana coinciso con il 25 aprile dove, come ampiamente annunciato nei giorni scorsi, è stato particolarmente imponente il dispiegamento di pattuglie ed elicotteri su tutto il territorio provinciale.

Nella giornata di ieri, sabato 25 aprile, i cittadini sottoposti a controllo sono stati 1.776, con 118 persone sanzionate amministrativamente per il mancato rispetto delle predette misure governative ed 1 denuncia per altro reato non connesso all’emergenza epidemiologica. Gli esercizi commerciali ispezionati sono invece stati 89, con 28 titolari sanzionati amministrativamente.

Dall’11 marzo scorso, infatti, le persone controllate sono 60.263; le denunce per violazione dell’art. 650 del Codice Penale sono 1.689, mentre 70 quelle per violazione degli articoli 495 e 496 del Codice Penale; le persone sanzionate ai sensi dell’art. 4, comma 1, del Decreto Legge 19/2020, sono 3.132; 1, invece, la denuncia ai sensi dell’art. 260 R.D. 1265/1934 (art. 4, commi 6 e 7 D.L. 19/2020); a questi numeri si aggiungono 6 arresti ed 83 denunce per altri reati. Gli esercizi commerciali complessivamente controllati sono 7.755, con 43 titolari denunciati per violazione dell’art. 650 del Codice Penale e 76 titolari sanzionati amministrativamente. I controlli delle Forze di Polizia, con la collaborazione delle Polizie Locali ed il coordinamento della Prefettura, proseguiranno rigorosamente anche nei prossimi giorni.

Desidero ancora una volta ringraziare tutte le donne e gli uomini delle Forze dell’Ordine e delle Polizie Locali per lo sforzo inesauribile che stanno profondendo in queste settimane e non solo nelle straordinarie attività di controllo, attuate sempre con buon senso, ma anche per il quotidiano ed ordinario impegno per garantire la sicurezza all’intera comunità – ha dichiarato il Prefetto di Barletta Andria Trani Maurizio Valiante -. Un sincero ringraziamento intendo rivolgerlo anche ai cittadini di questa provincia; dopo un’inevitabile prima fase di disorientamento generale che ha stravolto la vita di tutti, la stragrande maggioranza di loro ha risposto con grande senso di responsabilità, attenendosi diligentemente alle rigorose misure del Governo e collaborando con le Forze di Polizia. Auspico che questo atteggiamento responsabile possa proseguire anche per i prossimi giorni, in attesa del rilascio graduale del lockdown per il quale attendiamo nuove disposizioni del Governo”.