Ancora un anno difficile per i bambini, costretti a casa, lontani dagli affetti e dagli amici, spesso collegati a dispositivi elettronici, connessi al web, con tutte le insidie che ne conseguono. È in questo contesto che si inserisce l’iniziativa benefica e culturale della casa editrice di Trani Ad Maiora rivolgendosi ai lettori più piccoli. Il presidente di Ad Maiora, Giuseppe Pierro, barlettano di nascita e tranese di adozione, ha deciso di donare libri sul tema del bullismo e del cyberbullismo agli alunni delle quarte e quinte elementari di tre scuole, scelte una sul territorio Trani, le altre due su Barletta. Obiettivo: educare i ragazzi alla navigazione in rete consapevole, grazie alla lettura e alla comprensione del rapporto benefici-pericoli di internet.

“La cultura deve essere il nostro pane quotidiano in un momento in cui cibo e istruzione vengono messi a dura prova dalla pandemia mondiale – ha spiegato il patron di Ad Maiora Giuseppe Pierro – la gente non può acquistare beni di prima necessità e a farne le spese è anche la formazione. Le ultime notizie balzate agli onori della cronaca nazionale circa Tik Tok, i leoni da tastiera che vessano ragazzi più timidi e indifesi e la prepotenza dei più arroganti, devono  essere portati alla luce e analizzati anche in classe per poterlo sconfiggere, e crediamo che con i nostri testi possiamo dare una mano al lavoro encomiabile degli insegnanti”.

La donazione dei volumi e la contestuale presentazione dell’iniziativa alla stampa avrà luogo nella sede centrale Ad Maiora di Trani in via Sant’Annibale Maria di Francia 62, il prossimo 30 aprile alle ore 17. Interverranno l’editore di Ad Maiora Giuseppe Pierro, Giuseppina Tota, dirigente scolastico del secondo circolo didattico Mons. Petronelli  di Trani, Gabriella Catacchio, dirigente scolastico dell’ist. comprensivo Pietro Mennea di Barletta e Concetta Corvasce,  dirigente scolastico dell’ist. comprensivo M. D’Azeglio – G. De Nittis di  Barletta,  nel massimo rispetto delle regole anti-Covid. In collegamento da Roma  Madeleine Hakizimana autrice del libro “Kenny Lou e i 3 portali magici”, che sarà  donato ai lettori più piccoli perché, per dirla con lo psicologo statunitense Jerome Bruner, “Un bimbo che legge, sarà un uomo che pensa”.