L’Arma dei Carabinieri promuove da sempre la cultura della legalità tra i giovani, dai più piccoli agli adolescenti, attraverso un ciclo di incontri condotti, con la collaborazione dei vari dirigenti degli istituti dei Comuni limitrofi, dai Carabinieri del Comando Compagnia di Barletta. L’iniziativa, rivolta a tutte le scuole di ogni ordine e grado, si basa su un unico grande obiettivo: offrire alle studentesse e agli studenti un’occasione di riflessione e confronto su tematiche di assoluta attualità in un’ottica di accrescimento, nelle nuove generazioni, dei sentimenti di consapevolezza e di condivisione dei valori di cittadinanza, di legalità, rispetto del prossimo e democrazia.

Seguendo queste direttrici, i Carabinieri della Compagnia di Barletta hanno iniziato, anche quest’anno, il consueto ciclo di lezioni che li ha visti e li vedrà impegnati in numerosi Istituti, non solo nella città di Barletta, ma anche in quelle di Trinitapoli, San Ferdinando di Puglia e Margherita di Savoia. In questa prima parte di lezioni i militari della Compagnia di Barletta, unitamente ai Carabinieri del Nucleo di Biodiversità di Margherita di Savoia, hanno fatto visita agli studenti della scuola secondaria di primo grado “De Nittis” che si trova nei pressi della sede della Compagnia, a quelli della scuola secondaria di secondo grado “Casardi” di Barletta nonché ai ragazzi della scuola secondaria di secondo grado “Staffa” di Trinitapoli. Molti gli argomenti trattati, tra cui il reclutamento, l’utilizzo di sostanze stupefacenti, la violenza di genere, lo stalking, il revenge porn. Ampio spazio è stato dato anche all’educazione alla legalità ambientale, tema di estrema attualità e sensibilità, che è stato portato all’attenzione dei discenti proprio dai Carabinieri Forestali, assoluti professionisti della materia. La salvaguardia dell’ambiente, della biodiversità del territorio e del mare circostante è infatti un bene di vitale importanza che le giovani generazioni hanno il dovere di conoscere. Gli incontri sono stati altresì un’occasione preziosa di crescita. Sono stati richiamati, infatti, l’attenzione e la sensibilità degli studenti sull’importanza del risveglio della coscienza civile di fronte alle diverse possibili forme di sopruso, di abusi e di ingiustizie.

L’iniziativa, che ha destato molto interesse nei giovani partecipanti, proseguirà attraverso ulteriori incontri nel mese di maggio anche nei Comuni di San Ferdinando di Puglia e Margherita di Savoia, con i Carabinieri che, come testimoniano nuovamente queste occasioni di incontro, continuano a vivere in stretta simbiosi con il territorio, sentendo forte il legame e la vicinanza dei cittadini.