Home Sport Barletta 1922, si riparte nel nuovo anno con un pubblico da record

Barletta 1922, si riparte nel nuovo anno con un pubblico da record

Che numeri per il pubblico biancorosso. Domenica nuova caccia al biglietto per la sfida con il Gladiator

Quando una tifoseria registra numeri importanti, che in pochi avrebbero pronosticato ad inizio stagione, diventa un fattore per una realtà che si affaccia ad un campionato nazionale a 7 anni di distanza dal fallimento concretizzatosi nel 2015. Il 2023 del Barletta 1922 riparte da un pubblico da record, da un pubblico che, partita dopo partita, sta trascinando la squadra allenata da Francesco Farina in casa e in trasferta.

Che il ritorno al ”Puttilli” avrebbe riacceso l’entusiasmo al pari del salto di categoria arrivato dopo la conquista del cosiddetto ”triplete” in Eccellenza, questa era cosa ampiamente prevedibile ai nastri di partenza della nuova stagione, ma le unità raggiunte al ”Puttilli” dai supporters biancorossi sono impressionati e riportano direttamente ad un nostalgico parallelismo con le quattro stagioni disputate in Serie B. 

4600 spettatori di media a partita circa su 5000 disponibili in virtù, e questo è l’unico neo, della perdurante situazione spinosa che riguarda l’impianto di via Vittorio Veneto, non ancora fruibile al 100%. Meglio solo, nel girone I, il Catania, autentica corazzata e fuori serie della categoria, che però può contare su un bacino di utenza nettamente superiore. Con ”Gente di mare” di Raf e Tozzi, divenuta colonna sonora di questa entusiasmante stagione, e ”Barbra Streisand” di Duck Sauce, nuova ”gol song”, l’impianto è diventato, inoltre, una piccola discoteca a cielo aperto che coinvolge non solo i fedelissimi, ma anche intere famiglie, altro numero in crescita rispetto a qualche anno fa. E allora, in vista della partita con il Gladiator in programma domenica con orario da stabilire, non si può che ripartire da un pubblico caloroso, capace di regalare l’ennesimo colpo d’occhio solo una settimana fa nell’amichevole internazionale contro l’Austria Salisburgo, e voglioso di nuovi successi. Curva Nord esaurita in qualche ora, presto dovrebbero essere polverizzati anche i biglietti di tribuna e gradinata(aperta solo grazie alla firma del primo cittadino che garantisce mille tagliandi): è ”febbre-biancorossa” a Barletta.

A cura di Giacomo Colaprice

Exit mobile version