Home arte Mauro de Candia in Belgio per la coreografia di “James”

Mauro de Candia in Belgio per la coreografia di “James”

Il 24 e il 25 febbraio all’Opera di Anversa si celebra il pittore Ensor

“James” è il nuovo lavoro di Mauro de Candia. Una coreografia per celebrare i 75 anni dalla scomparsa del pittore belga James Ensor. L’atteso debutto, già sold out, è in programma sabato 24 febbraio all’Opera di Anversa. Domenica 25 in calendario due repliche. Saranno i danzatori del Junior Ballet Antwerp ad interpretare la creazione commissionata all’artista barlettano da Alain Honorez art director del JBA. Ad Anversa de Candia aveva già realizzato per la stessa Compagnia la sezione Winter di Season 4.0, una produzione intensa ed enigmatica. Il suo “James” è un balletto-tableau dove sono presenti alcuni episodi della tormentata esistenza di Ensor: dalle scene di mare ad Ostenda, alle relazioni con le donne della sua vita (la madre, la sorella), al carnevale, alla danza del topo morto fino a giungere alle maschere, simbolo-denuncia del pittore nei confronti della società. Del resto, James Ensor (1860 – 1949) è stato largamente riconosciuto come il più importante innovatore dell’arte moderna in Belgio.

Testimone libero del suo tempo, dipinse la sua epoca e le sue atmosfere culturali cogliendone lo spirito, lo poetica, la sensibilità, anche in visioni fantastiche, caricaturali, allegoriche. La coreografia di Mauro de Candia è accompagnata da brani musicali tratti dalle opere di Liszt, Rachmaninov, Fauré, Prokofiev e Ligeti.

Dopo la prima, “James” andrà in tournée fino a dicembre. Alcuni estratti dello spettacolo suggelleranno nei musei, mostre ed eventi dedicati a Ensor. Mauro de Candia, invece, è atteso dalla nuova creazione per il Balletto di Torino. A seguire la parentesi in Cina e il ritorno nella sua città, Barletta, per la 7^ edizione di Preludi di Danza di scena al Curci il prossimo 29 aprile in occasione della giornata internazionale della danza. Un evento promosso da Arte&Balletto, coordinato dal team di ApuliaDanzaFestival con il coinvolgimento di scuole coreutiche pugliesi, associazioni e istituzioni. Il conto alla rovescia è già cominciato.

a cura di Floriana Tolve

Exit mobile version