Nella lotta contro il crimine organizzato e la delinquenza giovanile e minorile, la collaborazione tra la magistratura le forze dell’ordine, a cui avevamo fatto appello qualche settimana fa, ha prodotto finalmente un risultato tangibile quanto atteso dai cittadini barlettani. Un importante passo avanti compiuto grazie alle operazioni della Polizia Ferroviaria di Barletta prima e quella congiunta tra la stessa Specialità della Polizia di Stato e personale del locale Commissariato della giornata del 24 maggio contro una organizzazione che possiamo definire senza dubbio ‘Baby Gang’, un gruppo criminale composto da minori e da ragazzi appena maggiorenni.

Il Comitato della Zona 167 desidera esprimere il suo plauso e la sua gratitudine a tutte le Istituzioni coinvolte in questa decisa e determinata azione che ha già prodotto una evidente attenuazione delle segnalazioni da parte dei residenti della periferia. Fatto, questo, che lascia immaginare che siano stati colpiti proprio il gruppo autore degli incresciosi episodi verificatisi negli ultimi mesi.

Le attività criminali perpetrate dalla ‘Baby Gang’ hanno generato timore e insicurezza tra i residenti della Zona 167, hanno minato il tessuto sociale della nostra comunità. Tuttavia, grazie alla perseveranza delle forze dell’ordine e della magistratura, è stata inflitta una significativa battuta d’arresto a questa organizzazione criminale.

Vogliamo, altresì, sottolineare l’importanza di continuare a sostenere le autorità nella loro lotta contro la criminalità giovanile e in generale contro ogni forma di illegalità che minacci il benessere della nostra comunità. Solo attraverso uno sforzo congiunto e una stretta collaborazione possiamo garantire un ambiente sicuro e prospero per tutti i residenti.

Un ringraziamento particolare vogliamo rivolgerlo alle Procure coinvolte ed in particolar modo Questore della Provincia di Barletta Andria Trani Dott. Alfredo Fabbrocini e al Comando del Posto di Polizia Ferroviaria di Barletta nella persona dell’Ispettore Nicola Amoroso che congiuntamente hanno impegnato ogni risorsa disponibile per restituire serenità alla comunità barlettana.