Il passato torna alla ribalta: fari puntati sui tesori archeologici della Puglia.

Da venerdì 14 a domenica 16 giugno 2024 si celebrano le Giornate Europee dell’Archeologia, un’occasione per addentrarsi nella storia millenaria di castelli, musei e parchi pugliesi.

Variegato e per un pubblico eterogeneo si presenta il cartellone degli eventi in programma nei luoghi della cultura afferenti alla Direzione regionale Musei nazionali Puglia.

Presso il Castello Svevo di Bari i visitatori potranno ammirare il nuovo percorso espositivo. La visita della nuova esposizione in Sala Angioina, incentrata sull'”Archeologia del Castello”, congiunta con le recenti installazioni immersive e multimediali, condurrà il visitatore alla conoscenza delle fasi più antiche del Castello. Appuntamento venerdì e sabato sia alle 10.30 che alle 16.00.

Ingresso al costo ordinario ed evento incluso nel prezzo.

L’Antiquarium e parco archeologico di Canne della Battaglia apre i depositi: ideati e progettati non solo come luoghi deputati alla conservazione del patrimonio archeologico, sconosciuti ai non addetti ai lavori, ma anche come spazi dedicati alla conoscenza e alla condivisione, i depositi saranno aperti al pubblico nell’ottica di una fruizione partecipata. Una volta entrati nei sotterranei, (ai quali sarà permesso accedere sabato e domenica dalle 16.00 alle 18.00) i visitatori si troveranno di fronte a luoghi di sperimentazione in cui si costruiscono contenuti e si elaborano dati.

Inoltre, sempre sabato e domenica, presso il medesimo sito saranno organizzati due appuntamenti di visita guidata (ore 11.00 e ore 16.00) all’esposizione nell’Antiquarium.

Ingresso al costo ordinario ed eventi inclusi nel prezzo.

Al Museo Archeologico Nazionale di Canosa di Puglia, dal 14 giugno sarà visitabile la mostra Immagini della Daunia, esempi di partecipazione di cui è protagonista la stele daunia acquistata nel 2017 in un’asta a Londra dalla Fondazione Apulia Felix Onlus. Dopo essere stata esposta in una serie di musei della Puglia grazie all’interesse della Fondazione Archeologica Canosina e della Direzione regionale Musei nazionali Puglia, la stele sarà esposta presso il Museo di Canosa per tutta l’estate. Per l’occasione sarà esposto per la prima volta al pubblico anche un frammento di stele con tracce di policromia donato al Museo nel 2012.

Ingresso al costo ordinario ed evento incluso nel prezzo.

Presso il Museo archeologico nazionale di Altamura spazio al penultimo appuntamento di “Storie nella storia. Aperitivo letterario al Museo”, il progetto pensato per dare vita a momenti di condivisione, confronto e discussione su tematiche strettamente collegate al territorio murgiano e alle persone che lo hanno abitato, adibendo a spazio letterario un ambiente diverso da quello canonico. A fare da sfondo, i reperti risalenti al Paleolitico provenienti dai contesti meridionali più significativi. L’iniziativa è in collaborazione con Feltrinelli Point di Altamura.

In occasione delle GEA, venerdì 14 giugno a partire dalle ore 16.30 sarà presentato il libro “A pala e piccone” di Vincenzo A. Scalfari. A margine dell’incontro è prevista una degustazione di vini.

Per le attività destinate a un pubblico adulto, ingresso al costo ordinario ed evento incluso nel prezzo; per le attività rivolte ai bambini: a questi ultimi è garantito l’ingresso gratuito nel Museo; il costo del laboratorio è, invece, pari a 8,00 Euro.

Presso il Parco Archeologico di Monte Sannace, venerdì 15 giugno a partire dalle 10.00 sarà organizzato, per un pubblico di bambini, un laboratorio di co-progettazione e co-costruzione di pannelli funzionali alla prossima realizzazione, all’interno del sito, del parco giochi inclusivo per tutte le tipologie di disabilità. A partire dalle 11.00 spazio, invece, alla presentazione del romanzo “A pala e piccone” di Vincenzo Scalfari.