La plastica può essere riutilizzata. Buttarla è addirittura uno spreco, bastano dei fiori colorati per trasformare una bottiglia in una decorazione. A Margherita di Savoia la Corepla, consorzio nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica, ha dimostrato come da piatti e bicchieri può nascere una felpa. «Attraverso la raccolta e il riciclo degli imballaggi – afferma Eleonora Brionne del consorzio Corepla – è possibile ottenere il pile, i tessuti e addirittura la moquette delle auto. La raccolta differenziata deve essere un gesto quotidiano, anche quando si è in vacanza. Tutto questo è fondamentale per preservare la bellezza della nostra Puglia. La plastica non è un rifiuto e una raccolta di qualità permette di raggiungere un riciclo di qualità. Quindi è necessario far confluire nel bidone solo imballaggi di plastica come piatti, bicchieri, forchette e vaschette».

Insomma, un materiale troppo prezioso per farlo diventare un rifiuto, anche se secondo il sindaco di Margherita di Savoia, Paolo Marrano, ancora più preziosa è l’educazione: «La gente dev’essere educata a fare la differenziata. Questa è una necessità perché le discariche chiudono e i prezzi lievitano continuamente con un conseguente aumento dei costi del servizio di gestione dei rifiuti. La raccolta differenziata deve entrare nel quotidiano di tutti».