Ricorda le melodie elettroniche italiane degli anni ’80 il nuovo singolo di T;Nagaï “Signor pomeriggio”, un lavoro cantautoriale sviluppato da due ragazzi Cristina (barlettana) e Luca, che stanno portando avanti un progetto di canzoni inedite.

“Signor pomeriggio” è un lavoro autobiografico ispirato ad una storia d’amore realmente vissuta e molto complessa, in cui i due innamorati riuscivano a vedersi soltanto nel pomeriggio. Parlando con le amiche Cristina, l’autrice, all’epoca della storia, aveva scherzosamente rinominato il suo compagno proprio “Signor pomeriggio”, quel protagonista di poche e fugaci ore pomeridiane, vissute in una storia un po’ travagliata e forse sbagliata ma in fondo “giusta”, come dirà poi nel testo.

https://youtu.be/sMX44MUGebU

Cristina vive a Parigi, lontana dalla sua terra d’origine, Barletta, ma proprio questa lontananza è forse la piacevole causa di una così buona riuscita dei suoi lavori musicali. «La cultura francese influisce su di me, sul mio modo di vivere e vedere le cose, – ci ha raccontato Cristina – perciò in seconda istanza va a caratterizzare anche ciò che produco. Credo che se non vivessi qui, non avrei vissuto tantissime cose, non avrei imparato ad affrontare, ad accettare, ad osservare. In realtà non è la cultura francese in sé per sé quanto il fatto di essermi riadattata lontano dalla mia terra. I francesi poi nello specifico sono molto concettuali, diversamente da noi italiani, legati ad un modo molto più concreto di raccontare le cose. Credo che tutto questo abbia cambiato molto la mia persona ed il mio modo di vivere.»

Il duo ha già lanciato altri singoli, molto apprezzati non solo per la cura e la piacevolezza delle melodie, quanto per la selezione delle immagini riprodotte nei video, i colori, le atmosfere, di quel mondo un po’ ovattato e a tratti vintage, che accoglie molto bene la bellezza di un lavoro cantautoriale italiano di alto livello. «Progettiamo dei lavori futuri che pubblicheremo nel tempo. – ha dichiarato infatti l’autrice – Il tutto ha una sua complessità poiché abbiamo deciso di autoprodurre tutto il necessario per ogni singolo, dalle copertine ai video, dalle registrazioni ai testi. Ce la stiamo mettendo tutta, ma siamo molto soddisfatti del risultato. Continueremo così.»