Operazione “Countdown” la Capitaneria di Barletta al servizio del consumatore

Passata al setaccio la filiera della pesca

La Capitaneria di porto di Barletta, in collaborazione con gli Uffici locali marittimi di Bisceglie, Trani e Margherita di Savoia, ha concluso l’operazione “Countdown”, finalizzata al controllo delle filiera della pesca e del consumatore finale durante il periodo natalizio, nel quale è più intenso il consumo di prodotti ittici sulle tavole della regione.

I militari hanno dedicato tutto il mese di dicembre alla complessa attivitĂ  di contrasto alla vendita ambulante di pesce e al controllo di tutta la filiera della pesca, eseguendo 175 controlli sia sulla terraferma che via mare, con i mezzi e le motovedette disponibili, presso venditori ambulanti ed esercizi commerciali (della grande e piccola distribuzione), tra cui pescherie, mercati ittici, ristoranti e unitĂ  da pesca di stanza nei sorgitori ricadenti sotto la giurisdizione del Compartimento marittimo di Barletta.

La repressione della vendita ambulante ha caratterizzato il 53% dell’attività condotta: due sequestri su tre hanno riguardato questo tipo di illecito, incentivato dalla sfavorevole congiuntura economica. Spesso, peraltro, il pesce venduto per “fresco”, in realtà è prodotto precedentemente congelato e, successivamente, scongelato in acqua di mare. La vendita abusiva di prodotto ittico danneggia l’economia locale, andando a danno di tutti gli operatori, dalle imprese di pesca alle piccole pescherie, che garantiscono più elevati standard di qualità e igiene alimentare.