I recenti interventi dell’amministrazione comunale (circa tre mesi fa gli operatori della Bar.S.A. erano stati impegnati nei lavori di rimozione dei rifiuti e pulizia dell’area). La litoranea di Levante a Barletta, in particolare la sua parte terminale per chi in auto si dirige verso via Trani e la zona industriale della città, resta nel “mirino” degli incivili. Che ora semplicemente hanno rivolto alle campagne circostanti o all’area verde oltre il muro di cinta-videosorvegliato, come un avviso della Polizia Locale evidenzia-le proprie attenzioni: è lì infatti che possiamo ritrovare sedie abbandonate, rifiuti sparsi e…tanta inciviltà, condensata in buste e frammenti di detriti.

“Barletta pulita” era il nome dell’operazione attivata dal Comune a fine 2016: non per tutti, evidentemente. Il malcostume a Barletta è un vizio difficile da estirpare: ma attenzione, guai a gridarlo ai quattro venti come aveva fatto sul proprio profilo Instagram l’attrice Ambra Angiolini, criticata a furor di popolo per aver “danneggiato”, a detta di qualcuno, l’immagine della città. Invece qui, a danneggiare la città e l’ambiente, sono altri. Meno famosi, anzi addirittura anonimi. Si spera, ancora per poco.