Barletta, basta un po’ di pioggia e la periferia diventa piscina

Barletta, basta un po’ di pioggia e la periferia diventa piscina

Strade impercorribili nonostante i recenti lavori di rifacimento

Non basta un po’ di zucchero per far andare giù questa “pillola” molto amara che i cittadini sono costretti ad assumere ogni volta che piove in città. Stiamo parlando di Barletta e delle sue strade periferiche, di quelle che portano nella zona 167 o nell’area Parco degli Ulivi. Negli scorsi anni durante le giornate ricche di pioggia era praticamente impossibile percorrere alcune strade principali sia con i mezzi che (ovviamente) a piedi. Ad oggi, nonostante siano state ristrutturate, le strade continuano a presentare gli stessi problemi di allagamento.

Lo dimostrano le foto che ci hanno inviato alcuni nostri lettori in transito questa mattina nella suddetta zona. Si tratta appunto di via Paolo Ricci, in zona 167 e via Romanelli, divenute vere e proprie piscine a cielo aperto subito dopo qualche ora di pioggia. Nella stessa giornata di oggi, ai disagi per la pioggia che ha allagato le strade, si sono aggiunti quelli provocati dalla chiusura del sottopasso di via Alvisi, uno snodo fondamentale per gli abitanti della città della Disfida che ha dato vita ad ingorghi stradali e traffico in tutto il centro cittadino. Insomma una città che deve fare ancora tanta strada per poter garantire una corretta e “fluida” viabilità ai suoi cittadini.