A bordo del Frecciargento minaccia di suicidarsi: 40enne salvato dalla Polizia Ferroviaria

A bordo del Frecciargento minaccia di suicidarsi: 40enne salvato dalla Polizia Ferroviaria

L’uomo che aveva chiamato il 118 è stato intercettato a Bari

L’allarme alla Polizia Ferroviaria era arrivato dal commissariato di Polizia di Barletta: un quarantenne italiano, a bordo del treno Frecciargento Roma-Lecce, era stato notato dal personale di Trenitalia mentre, al telefono con gli operatori del 118, aveva riferito di volersi suicidare.

Giunto nella stazione di Bari Centrale, quindi, il treno è stato intercettato dagli agenti della Polfer che, una volta individuato il 40enne, lo hanno condotto nei propri uffici, tranquillizzato e poi consegnato alle cure di un medico del 118, immediatamente allertato. L’uomo, così, è stato trasportato in codice rosso presso il Pronto Soccorso del Policlinico, dove è stato ricoverato.