Spaccio di cocaina, armi e munizioni: in manette coppia barlettana

Operazione della Polizia di Stato. Denunciata anche una terza persona

Nella serata di mercoledì i poliziotti della Squadra Investigativa di Barletta hanno tratto in arresto due coniugi barlettani accusati dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione e detenzione di armi. Per gli stessi reati è stata denunciata in stato di libertà anche una terza persona.

La coppia solitamente stazionava nei pressi del Castello Svevo di Barletta fingendo di vendere bibite a bordi di un Ape 50, ma con lo scopo di prendere contatti con giovani assuntori di droga. Nella serata di mercoledì i due sono stati individuati a bordo di due potenti bici elettriche nel centro cittadino e per evitare i controlli hanno tentato di darsi alla fuga, ma prima l’uomo e poi la donna sono stati bloccati.

Con l’ausilio delle Unità Cinofile gli agenti hanno effettuato un’attenta perquisizione all’interno dell’abitazione dei coniugi ed hanno rinvenuto e sequestrato tre bilancini di precisione ed una scatola in plastica al cui interno erano custoditi 9 “cipolloni”, ognuno dei quali contenente 15 dosi di cocaina di altissima qualità. Rinvenuta, sequestrata, ed affidata al personale della Polizia Scientifica anche una pistola semiautomatica con 6 cartucce e matricola abrasa. I coniugi sono stati tratti in arresto e condotti presso il carcere di Trani mentre la terza persona, scoperta all’interno dell’abitazione durante il blitz di Polizia, è stata denunciata.