Spaccio di sostanze stupefacenti, in manette un 17enne

Residente nel rione “Borgovilla”, operazione della Polizia di Stato

Nell’ambito degli specifici servizi di controllo del territorio, tesi a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, i poliziotti del Commissariato di P.S. di Barletta hanno arrestato un giovane di 17 anni, residente nel rione “Borgovilla” e già gravato da precedenti di polizia, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I poliziotti, dopo aver notato un andirivieni di giovani consumatori di sostanze stupefacenti presso l’abitazione del minorenne, hanno effettuato un controllo presso l’appartamento e, a seguito di perquisizione domiciliare, estesa anche alla cantina di pertinenza, hanno rinvenuto e sequestrato 180 grammi di marijuana, tra cui 32 dosi già confezionate e pronte per essere smerciate, e 30 “cipolline di cocaina”, per un peso complessivo di 11 grammi. Rinvenuti e sequestrati anche un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento dello stupefacente e la somma di 465 euro in contanti, ritenuta provento dell’attività di spaccio. Il giovane è stato condotto presso l’Istituto Penale per i Minorenni “Fornelli” di Bari.

I poliziotti del locale Commissariato di P.S., inoltre, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare degli arresti domiciliari, sostituiti dalla custodia in carcere, a carico di Ruggiero Diviccaro, barlettano classe ’95, a seguito di ripetute violazioni alla misura cautelare cui era sottoposto.

Sempre nell’ambito delle attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, i poliziotti hanno tratto in arresto Paolo Crudele, 21enne sorvegliato speciale di Pubblica Sicurezza, che durante un’attività di perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di 12 bustine di marijuana, per un peso complessivo di 24 grammi, e materiale per il confezionamento.