Arte e scuola, i quadri di Giuseppe De Nittis rivivono grazie agli studenti della “Giovanni Paolo II””

Domenica 6 ottobre un evento di arte e bellezza

Arte e bellezza. Cento bambini che reinterpretano a modo loro le opere del celebre pittore barlettano Giuseppe De Nittis: succede a Palazzo della Marra, dove nella prima domenica del mese i giovani alunni del settimo Circolo Didattico “Giovanni Paolo II” hanno fatto rivivere i quadri di uno dei maggiori esponenti dell’impressionismo italiano, morto a Saint-Germain-en-Laye, in Francia, a soli trentotto anni, nel 1884. La dimensione teatrale della danza, la fusione tra pittura e musica, nella splendida cornice di Palazzo della Marra, hanno creato il fil rouge della rappresentazione, facendo rivivere le atmosfere ottocentesche. Il risultato? Veri e propri quadri danzanti, interpretati dai bambini in uno spettacolo mai visto, di grande impatto emotivo. Le scelte scenografiche e il pathos musicale dei brani di Bach, Rossini, Brahms, hanno costituito le trame di un’esperienza didattico-musicale unica. Piccoli ciceroni, tableau vivant e pittori in erba, cimentandosi dal vivo, hanno consentito di dare unità ed armonia alla manifestazione. Un progetto che ha consentito di ricordare l’artista e di viverlo attraverso l’osmosi tra danza, musica e tecniche pittoriche, rendendo l’arte fruibile in una visione aperta al futuro, incuriosendo le nuove generazioni sulla personalità e le opere di Giuseppe De Nittis