Atletica, rinascita AVIS Barletta: Veronica Inglese e Eusebio Haliti i volti nuovi

«Vogliamo sognare in grande»

«Forse sono abituata a pensare in grande, ad avere grandi obbiettivi, perlomeno a provare sempre a realizzarli. Immagino questo anche per Barletta, immagino questo per i ragazzini di Barletta in cui mi rivedo un po’ di anni fa, e immagino come sarebbe stato motivante correre con i colori di Barletta anche raggiunte le categorie superiori, quelle categorie assolute che contano davvero a livello nazionale. Ma non è un’utopia. È qualcosa che già è successo 60 anni fa, quando il nome dell’Avis Barletta risuonava in tutta Italia e nel mondo affiancata ai nomi di grandi campioni: Pietro Mennea e Visini, entrambi hanno portato la GS Avis Barletta alle Olimpiadi, e con altri atleti non solo barlettani, collezionavano titoli italiani». Parola di Veronica Inglese, campionessa di atletica leggera made in Barletta che sarà con il compagno di vita e collega Eusebio Haliti nuovo volto di rappresentanza della rinata GS Avis Barletta.

«Oggi grazie alla passione e all’impegno dei dirigenti e dei soci fondatori della Gs Avis Barletta – spiega in un post Veronica – questa società è rinata e nel giro di un anno ha creato un vivaio di bambini che fa ben sperare per il futuro; ma l’Avis corre veloce e come ogni campione non si accontenta e vuole di più, vorrebbe accompagnare questi ragazzini fini alle categorie superiori. Vorrebbe quindi creare di nuovo una squadra assoluta che possa figurare in campo nazionale, e per questo ha pensato di farlo con l’aiuto di chi corre davvero veloce verso i propri obbiettivi: io ed Eusebio Haliti. Siamo entrambi atleti professionisti vestendo la maglia del gruppo sportivo militare, ma entrambi abbiamo iniziato a fare atletica con i colori delle nostre città per poi a 16 anni passare con società fuori regione: unico modo per poter continuare a coltivare la nostra passione prima di riuscire ad entrare in un gruppo sportivo militare grazie al quale tale passione si è trasformata nel nostro lavoro.

Passione e lavoro sono la combinazione perfetta ma prima di arrivare a ciò bisogna raggiungere 100 altri obbiettivi collezionando titoli italiani e maglie della nazionale, tutto ciò vorremmo fosse possibile per i neo atleti barlettani vestendo i colori della città. Io purtroppo a quindici anni, dopo aver vinto per l’Atletica Barletta (di cui ero l’unica iscritta) 4 titoli italiani di categoria, ho dovuto vestire la maglia di una società abruzzese, con la quale ho collezionato altri titoli italiani e medaglie internazionali. Ecco perché abbiamo sposato questa causa e accettato la sfida nell’aiutare questa storica società a ritornare ai vertici nazionali e ad accompagnare gli atleti fino alle categorie assolute. Grazie a questa unione di forze e di intenti la Gs Avis Barletta apre le porte all’alto livello dell’atletica e si presenterà nel 2020 con una vera e propria squadra assoluta composta da atleti per lo più barlettani ma anche dei paesi vicini, con l’obbiettivo di partecipare ai campionati Italiani di società Il nostro intento è quello di far diventare la Gs Avis Barletta un punto cardine dell’atletica leggera al sud e di finalmente risalire sul palcoscenico nazionale».