Il 1° marzo, prima domenica del mese, si rinnova l’appuntamento a carattere inclusivo con l’arte e la cultura promosso a Barletta dall’Amministrazione comunale. Di seguito l’offerta formulata per i visitatori.

  • Palazzo Della Marra/Pinacoteca De Nittis – Aperto dalle ore 9 alle 19, chiusura della biglietteria alle 18.15. Ingresso con biglietto ridotto a 4 euro per la mostra “Boldini. L’incantesimo della pittura. Capolavori dal Museo Boldini di Ferrara”. Ipnotica, maiuscola espressione della pittura di fine Ottocento – inizio Novecento, l’evento rappresenta la prima monografica in Puglia dedicata al ritrattista emiliano contemporaneo di Giuseppe De Nittis.

Ingresso gratuito alla mostra “Mia cara piccola moglie… La donazione De Nittis dall’atelier al museo”, curata dall’ArcheoBarletta che in nove sezioni ha mirabilmente esposto la quintessenza del cospicuo materiale documentario e fotografico proveniente da numerosi archivi e biblioteche.

Entrambe le esposizioni saranno aperte sino al 3 maggio prossimo.

  • Rientra nel circuito del patrimonio visitabile anche il Castello. Gratuitamente, in questo caso, sarà possibile ammirare i reperti del Lapidarium e le opere del Museo Civico oltre alla mostra “Noi credevamo, Barletta nel turbine del Risorgimento”. Gli orari di accesso per il pubblico sono i medesimi del Palazzo Della Marra, dalle ore 9 alle 19, con chiusura della biglietteria alle 18.15.

  • Visitare la Cantina della Sfida sarà invece consentito dalle ore 9 alle 13 e dalle 15 alle 19. Accedervi è un coinvolgente viaggio a ritroso nel tempo e nel luogo evocativo delle eroiche gesta dei tredici cavalieri capitanati da Ettore Fieramosca.

Si sottolinea che tutte le attività previste sono organizzate in ottemperanza e nel rispetto dell’ordinanza regionale n. 833 del 26 febbraio scorso, contenente indicazioni e disposizioni in merito a un’adeguata gestione degli accessi ai beni culturali.