Ieri sera, nel quartiere centrale di Barletta denominato San Giacomo – Sette Frati, nel corso di un servizio disposto dalla Prefettura BAT, volto alla verifica del rispetto delle misure di contenimento alla diffusione della pandemia dovuta al virus “covid – 19”, i Carabinieri di Barletta, unitamente al Nucleo Carabinieri Cinofili di Modugno, hanno tratto in arresto un 22enne di Barletta proprietario di un box adibito a luogo di ritrovo di alcuni giovani. Nel corso del controllo, all’interno del box sono state trovate numerose dosi di sostanza stupefacente e, in un attiguo vano del medesimo stabile, uno stanzino cieco, rivelatosi un vero e proprio laboratorio per il taglio confezionamento e successivo spaccio di diverse sostanze stupefacenti. Nel corso delle perquisizioni sono stati rinvenuti:

·      34 g. di sostanza stupefacente tipo cocaina;

·      1 kg. e 60 g. di sostanza stupefacente tipo marijuana in parte già confezionata in 229 dosi;

·      0,55g. di stupefacente tipo metanfetamina;

·      denaro contante provente dell’attività delittuosa;

·      numeroso materiale atto al taglio, confezionamento e diversi bilancini.

Locali posti sotto sequestro.