L’organizzazione della vaccinazione del personale docenti nella provincia BAT è stata organizzata in pochi giorni e partirà domani, domenica 21 febbraio, ma nella giornata di oggi si è presentato un primo intoppo.
In settecento tra docenti e personale ATA di tutte le età erano stati convocati per ricevere la somministrazione in data 21 febbraio, salvo poi ricevere una rettifica: il personale con oltre 55 anni di età non potrà essere vaccinato.

Con una nota l’assessore alla Pubblica Istruzione e alla Protezione Civile Gambarrota ha reso noto che, a causa dell’indisponibilità del vaccino Pfizer, il programma vaccinale ha subito delle variazioni. “Per non ridurre la platea prevista di circa 700 vaccini nella giornata di domani, si è deciso di dare la possibilità agli under 55 delle scuole primarie e secondarie di primo grado di accedere alla vaccinazione. Questo cambio, grazie alla solerte azione informativa dei dirigenti scolastici, consentirà di proseguire il programma di vaccinazione stabilito per la prossima settimana per tutti i restanti istituti scolastici di Barletta di ogni ordine e grado, comprese le scuole paritarie”.
Tuttavia la Asl smentisce la mancata disponibilità dei vaccini Pfizer. La dirigente responsabile della Comunicazione per la Promozione della Salute ASL Bat ha comunicato che le dosi di vaccino Pfizer sono disponibili, ma la Regione Puglia ha disposto la somministrazione del solo vaccino Astra-Zeneca per il personale docenti, almeno per il momento.Quindi i docenti ultra-cinquantacinquenni, che rappresentano una percentuale notevole del personale scolastico, restano tagliati fuori dal primo turno della campagna vaccinale. Non è ancora chiaro se la settimana prossima sarà possibile somministrare dosi del vaccino Pfizer.

Intanto il nuovo calendario per la giornata di domenica è così scandito:
8,30-9,30 Modugno
9.30-10.30 Fraggianni
10.30-11.30 De Nittis
11.30-13.00 Mennea
15.00-16.00 Girondi
16.00-16.30 Baldacchini
16.30-17.00 Fieramosca
17.00-18.00 Musti
18.00-19.00 SettimoCircolo