Blood sample with respiratory coronavirus positive

A oltre un anno dall’inizio della pandemia Covid, in Puglia il 4,99% della popolazione ha contratto il virus. E’ quanto emerge dai dati ministeriali. La provincia di Bari è quella più colpita con il 6,28% degli abitanti infettati, segue il Foggiano con il 6,01%. Poi ci sono la provincia di Taranto (5,37%), Barletta-Andria-Trani (5%), Brindisi (3,73%) e Lecce (2,38%).

Intanto l’Rt, il parametro che misura la velocità di trasmissione del Covid-19, si abbassa sino a 1.09, ancora sopra la soglia di allerta che è pari a 1. Ma in Puglia il “rischio pandemico” resta nel livello “alto”: il nuovo rapporto dell’Istituto superiore della Sanità e del ministero consegna la fotografia di una situazione epidemiologica pugliese ancora grave.

La Puglia è tra le quattro regioni italiane che riporta anche “molteplici allerte di resilienza”. I dati, quindi, lasceranno la regione in zona rossa anche dopo le feste di Pasqua e, probabilmente, per almeno altre due settimane.