Va al Barletta la partita di andata degli ottavi di finale di Coppa Italia Dilettanti: ai biancorossi di Farina basta una zuccata di Pignataro su assist di Russo per sigillare la vittoria sul Trinitapoli in un pomeriggio con tanto nervosismo in campo.

IL PRIMO TEMPO
Le formazioni – Nel Barletta Farina tiene a riposo precauzionale Morra: fiducia al 4-2-3-1. Milella è il terzino destro, Lanzone-Russo-Lavopa agiscono a supporto di Pignataro. Scaringella sceglie invece una mediana folta, con il solo Zaldua e Diomandè, uno degli ex della partita, davanti alla difesa.
Avvio a rilento, con la prima vera occasione che matura al ventesimo.
20’ incursione di Lavopa a destra, invito al centro per Russo, contrastato da Campanella al momento del tiro. Occasione che sfuma;
29’ a cavallo della mezz’ora il Barletta passa: Sante Russo scappa in profondità a destra, controlla e crossa al centro. Traiettoria che supera Matera e pesca Pignataro: colpo di testa preciso e 1-0. Quinto gol stagionale tra campionato e coppa per il centravanti biancorosso;
33’ la risposta del Trinitapoli è in un’iniziativa di Lorenzo Russo: conclusione sbilenca dal limite che termina alta sulla traversa;
41’ ben più pericoloso il tentativo di Venturini al 41’: corner di Alba, stacco del laterale destro da ottima posizione. Pallone alto di poco sulla traversa di Tucci;
Ultima emozione del primo tempo che si chiude con la squadra di Farina avanti.

IL SECONDO TEMPO
Terzo minuto del secondo tempo di Barletta-Trinitapoli, partita valida per l’andata del secondo turno di Coppa Italia Dilettanti. Punteggio di 1-0. Il difensore ospite Stele atterra Pignataro. L’arbitro Epicoco decide di punire con il giallo l’intervento ma ammonisce Venturini. Protesta il Barletta, che vorrebbe la sanzione epr Stele, già ammonito, protesta il Trinitapoli, con un giallo che raggiunge un suo giocatore che non aveva commesso fallo. A quel punto Epicoco prima espelle Venturini poi torna sui propri passi, graziando di fatto Stele. Si resta in 11 contro 11.
4′ Sulla punizione seguente il destro di Vicedomini impatta sulla barriera: sulla respinta si avventa Lavopa, tiro deviato e palo che salva Matera;
7′ Scaringella prova a cambiare volto alla manovra con Olibardi per Lorenzo Russo;
13′ Farina risponde allargando Russo e accentrando Lanzone: proprio il numero 7 dci prova dal limite dell’area, mira imprecisa;
20′ Ancora Venturini è il più pericoloso per gli ospiti: stacca sul secondo palo su punizione di Alba, ma non trova la porta
24′ Aumenta la pressione del Trinitapoli: azione manovrata che da Zaldua trova sbocco nel destro di Diomande. Botta dai 25 metri, pallone largo;
25′ Farina corregge il suo Barletta: dentro Nannola per Lanzone;
Tanto nervosismo sul terreno di gioco, con Epicoco che ricorre spesso al giallo;
27′ Secondo squillo del Barletta poco prima della mezz’ora: Pollidori in proiezione offensiva colpisce di testa sugli sviluppi di un corner: tempo di stacco ottimo, la mira meno. Sugli sviluppi dell’azione il numero 6 biancorosso prende un colpo che lo costringerà al cambio (31′) con Pinto;
28′ Scaringella aumenta il peso del suo attacco con D’Onofrio per Quitadamo;
36′ Tucci protagonista all’81: Zaldua si libera al limite dell’area e calcia, il portiere del Barletta vola a deviare in calcio d’angolo;
40′ Trinitapoli in 10 all’85’: Venturini interviene così su Telera. Secondo giallo per il laterale. Epicoco non ha dubbi;
41′ Si aprono spazi in contropiee per la formazione di Farina: su uno di questi Nannola invita Lavopa al tiro: destro a giro, porta lontana;
44′ Il Barletta non sfrutta adeguatamente la superiorità numerica nonostante le chance per Pignataro, voleè alta, e Lavopa, che pecca di precisione. Dopo 5′ di recupero arriva il fischio finale: 1-0 al San Sabino, con ritorno in programma il 21 ottobre.