«Cosa ci faceva ieri l’ex sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, all’evento organizzato a Bari dal presidente Michele Emiliano per il rilancio delle liste civiche che con lui governano la Regione?», questo l’interrogativo lanciato, anche un po’ provocatoriamente, dal Partito Democratico di Barletta.

«Sembrava che qualche giorno fa avesse giurato fedeltà al centrodestra. E invece, ancora una volta, dimostra la sua incoerenza. Proprio come aveva fatto qualche mese fa, in piena crisi amministrativa, chiedendo al Governatore di formare a Barletta una nuova maggioranza di centrosinistra e scaricando, di fatto, il centrodestra pur di proseguire il mandato. La storia si ripete. E così, adesso, magari spera nel famoso ribaltone che già una volta non è andato a buon fine. Il risultato è che tutto questo compromette ulteriormente ogni forma di credibilità politica da parte sua. Cosa ci si può aspettare da chi per convenienza cerca rifugio in una piuttosto che in un’altra sponda pur di rimanere a galla? I cittadini sapranno sicuramente trarre le loro conclusioni. Da parte nostra, evidenziamo come la nostra città non abbia bisogno di trasformismi continui, ma di una stabilità che possa consentire di amministrare serenamente. E possiamo assicurare che il Partito Democratico di Barletta sta lavorando in questa direzione, ritrovando l’unità del centrosinistra, fulcro di un progetto di rilancio complessivo della città».