Nel corso di un servizio perlustrativo, i militari della Stazione Carabinieri di Barletta, unitamente al personale dell’11° Rgt. Carabinieri “Puglia”, hanno tratto in arresto, per il reato di detenzione ai fini di spaccio, G.F., 20enne barlettano, già noto alle Forze dell’Ordine nonché gravato dalla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Barletta.

In particolare, su segnalazione della Centrale Operativa, i carabinieri intervenivano in Vico Stretto, dove era stata segnalata un’attività di spaccio. Giunti sul posto gli operanti scoprivano il nascondiglio che il giovane spacciatore utilizzava come deposito della sostanza stupefacente trovando 72 gr. di marijuana suddivisa in 40 dosi e di 1,08 gr. di cocaina suddivisa in 3 dosi. In breve tempo, i militari riuscivano ad individuare e fermare nelle vie adiacenti il ragazzo che veniva trovato in possesso di 115 euro, provento dell’attività delittuosa.

Informato il Sostituto Procuratore di turno della Procura di Trani ne veniva disposto l’arresto presso la casa circondariale di Trani.