L’Amministrazione comunale intende cogliere ogni opportunità offerta dal PNRR, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Per attuare questi interventi l’Ente civico punta, tempestivamente, a definire ed avviare il processo partecipativo per coinvolgere, mediante un avviso pubblico, il Tavolo del Partenariato Economico e Sociale nella individuazione degli obiettivi da perseguire nei bandi aperti del PNRR rivolti proprio ai Comuni.

È la strategia concordata di recente nel corso della prima riunione della Cabina di Regia, l’organismo comunale presieduto dal Commissario Straordinario Francesco Alecci con cui si è avviata la fase di governance del Piano su scala locale. In base alle decisioni assunte, la prossima settimana sarà disponibile la modulistica (scaricabile dal sito web istituzionale) per formulare le richieste di adesione al Tavolo specificando la Missione del PNRR interessata tra, nell’ordine: M1 – Digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo; M2 – Rivoluzione verde e transizione ecologica; M3 – Infrastrutture per una mobilità sostenibile; M4 – Istruzione e ricerca; M5 – Inclusione e coesione; M6 – Salute. Analogo percorso sarà praticabile per proporre interventi inerenti alle quattro aree tematiche (Ricerca ed innovazione, Edilizia scolastica, Valorizzazione di beni confiscati e Valorizzazione di beni culturali) riconducibili a bandi già aperti. Le modalità di coinvolgimento e di presentazione della modulistica sono state prescelte in ragione delle vigenti normative finalizzate al contenimento del contagio da COVID 19.

Con l’attiva collaborazione delle parti sociali, del mondo associativo più rappresentativo del sistema dell’istruzione e, in generale, della società civile, l’Amministrazione compie un ulteriore, importante passo verso l’attuazione dei progetti riferibili al PNRR, che ha già scontato l’approvazione – da parte del Commissario Straordinario Alecci con i poteri del Consiglio comunale – delle Delibere riguardanti il Documento Unico di Programmazione 2022/2024 e il Bilancio di Previsione 2022/2024 (entrambi prevedono progettualità ed investimenti finanziati e finanziabili dal PNRR) seguite dalla costituzione, la scorsa settimana, degli organismi comunali di indirizzo, coordinamento e attuazione degli interventi, ratificata dallo stesso Commissario Straordinario con un ulteriore provvedimento.