Comunicato stampa di Mino Cannito, candidato sindaco per il centrodestra, dopo le recenti polemiche con Carmine Doronzo e la presunta preferenza che l’ex sindaco avrebbe dato, da esterno, a Francesco Mazzola per le primarie del “Terzo Polo”.

“Mi preme l’obbligo, a garanzia e tutela della serenità delle primarie indette dal terzo polo, in primis, e della mia persona, in secondo luogo, di chiarire quanto accaduto con il sig. Carmine Doronzo non essendo nelle intenzioni – e di nessun altro a me vicino – inquinare la rispettabile competizione di domenica prossima.

Premetto che l’incontro con il sig. Doronzo è stato del tutto casuale nei pressi del mio comitato, sulla pubblica via e non è di certo avvenuto nella sede del sig. Carmine Doronzo.

Ciò detto affermo decisamente che il mio dire con il Doronzo, in una conversazione privata, è stato chiaramente ed inaspettatamente frainteso e trasformato – voglio sperare in assoluta buona fede – in argomento di polemica e di sterili accuse.

La mia preoccupazione – e da ciò la mia esternazione al sig. Doronzo – era quella, invero denunciata dal candidato Francesco Mazzola sabato scorso, che fossero già in atto, da altre parti politiche, interferenze ed azioni programmate di sostegno al Doronzo, per falsare il gioco democratico: da ciò ho voluto esprimere, in termini di quesito e non di affermazione, il concetto (forse espresso male e me ne scuso), che a quel punto, se lui avesse accettato questo gioco, io avrei appoggiato Mazzola, con il quale sicuramente condivido mentalità e pensiero.

Cosa questa che non ho nessuna difficoltà ad affermare anche per questioni che ci hanno visto coinvolti assieme e perfettamente allineati.

Spero dunque di aver chiarito l’accaduto, auspicando che i percorsi di ciascuno rientrino nel giusto alveo”.