C’è un incrocio che si prende, giocoforza, buona parte della scena. C’è una sfida – prima contro seconda – che potrebbe cambiare l’ordine degli addendi nella parte altissima della classifica. Decisiva nei giochi di vertice, pare proprio di no. Fondamentale, soprattutto per il Barletta, sicuramente sì. Arriva la capolista al “Cosimo Puttilli”, che si prepara all’ennesimo sold out di questo campionato di serie D: se ci fossero stati altri biglietti disponibili, sarebbero stati tutti facilmente venduti. Arriva la Cavese nella Città della Disfida: metelliani che guardano tutte le rivali dall’alto verso il basso ma a secco di successi nelle ultime tre partite, in cui hanno collezionato soltanto due punti. Nessuna delle squadre in lotta per la vittoria finale del campionato ha fatto peggio. Fischio d’inizio previsto alle ore 14.30. Un eventuale successo consentirebbe ai biancorossi di Francesco Farina di prendersi la leadership del raggruppamento. Nulla di definitivo, ci mancherebbe. Ma sarebbe un messaggio importante da recapitare a tutte le rivali di questo campionato.

Ce n’è una, intanto, che è in serie positiva addirittura da tredici incontri. Ovvio il riferimento al Team Altamura, che ospita, a partire dalle ore 15 al “D’Angelo”, un Bitonto decisamente in salute, che negli ultimi due mesi ha viaggiato al passo delle grandi del girone. I murgiani, terzi in graduatoria, non possono fermarsi per continuare ad inseguire l’obiettivo più prestigioso. Molto interessante è il derby che si gioca, alle 14.30, al “Vito Curlo” tra Fasano e Nardò: i neretini sono terzi, con gli stessi punti, 35, degli altamurani: una di fronte all’altra le uniche due squadre che hanno fatto il pieno di punti nei primi due appuntamenti del 2023. Derby di Puglia anche al “Fanuzzi”: il Brindisi non può concedersi passi falsi per restare in scia del carrozzone di testa, il Gravina cerca punti utili in chiave salvezza. Domenica molto importante anche per il Molfetta, a caccia sempre del primo successo della gestione Francesco Bitetto: occasione da sfruttare sul campo della cenerentola Puteolana, probabilmente all’ultima spiaggia per sperare almeno in un piazzamento playout. Gioca al “Capozza” il Casarano, che ospita un Lavello rigenerato dalla vittoria di Martina. La squadra della Valle d’Itria, a sua volta, cerca un immediato riscatto sul campo della Nocerina. Completano il programma della ventesima giornata, l’impegno interno del Matera contro il Gladiator (la squadra di Ciullo vuole ripartire dopo il ko di Nardò) e la trasferta del Francavilla in Sinni al “Vittorio Papa” di Cardito contro l’Afragolese.

Clicca QUI per il servizio di Telesveva