Si è concluso con un concerto di grande intensità emotiva e di altissimo livello il 34° Concorso Internazionale per Giovani Musicisti “Città di Barletta”. Record Assoluto di presenze straniere anche quest’anno per questo Concorso Internazionale che negli anni è andato sempre più affermando la sua unicità sia nell’ambito della Regione Puglia, sia in tutt’Italia, visto l’alto numero di partecipanti che ogni anno è in continua crescita.

Altissimo è stato anche quest’anno il livello dei partecipanti provenienti da oltre 30 nazioni diverse a questo Festival mondiale della Musica, organizzato dall’Associazione Cultura e Musica “G. Curci” di Barletta, in collaborazione e con il Patrocinio del Comune di Barletta, della Regione Puglia e del Ministero della Cultura. Nei due ‘Galà Concerto’ si sono esibiti i vincitori dei Primi Premi Assoluti, musicisti di ogni età , provenienti da tutto il mondo, alle prese con brani originali e virtuosistici , che si sono misurati in un entusiasmante confronto internazionale.

Uno spettacolare confronto di giovani musicisti provenienti oltre che da tutte le regioni d’Italia, da Albania, Armenia, Bielorussia, Bulgaria, Cina, Corea del Sud, Germania, Giappone, Iran, Israele, Kazakistan, Kosovo, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Mongolia, Polonia, Repubblica Ceca, Russia, Serbia, Svizzera, Taiwan, Turchia, Ucraina, Uruguay , Usa e Uzbekistan, che, dal 6 al 12 maggio, hanno animato la città con audizioni e concerti nella splendida cornice del teatro Curci. Arduo il compito di valutare questi magnifici artisti, svolto in modo puntuale dalle prestigiose giurie che si sono avvicendate durante i numerosi giorni del Concorso, giurie formate da concertisti e docenti di chiara fama come Raffaele De Sanio , Pietro Doronzo , Domenico Masiello, Palmira Monopoli, Francesco Montaruli , Isidoro Nugnes , Fabio Nugnes , Salvatore Pirolo, Roberto Corliano’ , Mattia Mistrangelo, Michele Pentrella , Paolo Geminiani, Lillian Liu, Nicola Monopoli , Andrian Pertout, Johanna Selleck e Francesco Monopoli Direttore Artistico dell’intera manifestazione.

Netta la prevalenza di partecipanti provenienti dall’estero, a conferma della internazionalità del Concorso. Più di 250 gli iscritti e oltre 1000 persone, fra musicisti e accompagnatori, provenienti da posti così lontani e diversi, che hanno visitato la nostra città e la nostra regione, in un intenso rapporto di scambi culturali che ogni volta vanno sempre più arricchendosi. Tantissimi sono stati poi i Primi Premi assoluti assegnati nelle varie Sezioni e Categorie a questi giovanissimi talenti dei quali sentiremo sicuramente parlare. Per la sezione Chitarra, Fiati, Archi e Musica da Camera, brillante affermazione per la scuola musicale, Italiana, Albanese, Mongola, Turca e Cinese con i Primi Premi Assoluti assegnati per la chitarra al giovane Ostuni Gabriel Tiziano, per i Fiati alla flautista cinese Xuyuxiu Zhu, al piccolo sassofonista Dario Paoletta e al sassofonista israeliano David Digilov a cui è andato anche il “Premio Claudio Ceschini”, per gli Archi alle piccolissime violiniste, Telmen Chinbat e Tselmuun Otgonbaatar provenienti dalla Mongolia, al violoncelllista Giuliano Montebello e a Nisan Aysever , proveniente dalla Turchia e per i Primi Premi assegnati ai violoncellisti turchi : Ali Aras Ozcan ,Yagmur Yapicioglu e Mina Irican, allievi della docente Dilbag Tokay alla quale è andato il Premio Clementi per la Sezione Archi .

Premio Speciale Musica Contemporanea al Trio Cinese Zhu Xuyuxiu, Zhang Zhenqi e Xiao Teng, mentre al Quartetto di Sassofoni formato da David Digilov, Giuliana Giannone, Giuseppe Paolino e Lorenzo Ravizza è andato il Premio Speciale ‘Marida Bonadies – Barletta Ricettiva’ offerti dall’Associazione Barletta Ricettiva e dalla famiglia Bonadies.
Anche per la Sezione pianoforte, abbiamo assistito a vere rivelazioni artistiche, con i Primi Premi assoluti assegnati ai piccoli albanesi Drini Drishti, Zeta Koca e Dion Trajani, all’italiano Vito Saulle e all’eccezionale pianista russo Lev Davidov. Assegnati poi Premi Speciali a Ruzgar Ozgulsan, Turchia e Saida Khusanova, Uzbekistan , Premio Speciale Musica Romantica, a Yusuf Sulton , Premio Speciale Scuole Nazionali, a Sevinchkhon Bakieva e a Diora Shorustamova, i Premi Speciali Marida Bonadies, tutti pianisti della scuola Uzbeca della professoressa Khusanova Nigora Kakhramonjonovna a cui è andato il Premio Clementi per il maggior numero di allievi premiati, per la Sezione Pianoforte.

Boom di iscrizioni per la sezione dedicata alla Composizione, con 70 composizioni arrivate da tutto il mondo, affermazione della scuola cinese e italiana con il Primo Premio Assoluto assegnato all’Italiano Luigi Scarpa, per la Cat. A, e ai cinesi Cui Chengxi e Danny Zhao per la Sezione C, mentre altri Primi Premi sono andati altri compositori provenienti da Cina , Polonia, Giappone , Italia e Corea del Sud premi che saranno poi arricchiti dalla esecuzione dei brani vincitori nelle varie categorie dedicate allo strumento solista, al duo e alla musica da Camera e alla musica acusmatica.

Tantissimi i Premi Speciali offerti dagli sponsor istituzionali Buzzi – Unicem e Fondazione Megamark .