Si è tenuta nella sala Giunta di Palazzo di Città la consegna del Premio Conversano – Maria Marangelli nelle mani del Sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, dell’Assessore alla Cultura Oronzo Cilli e del Presidente della Commissione Cultura, Ruggiero Fiorella.

Il premio, assegnato a Luisa Derosa, Francesco Picca e Victor Rivera Magos in qualità di curatori scientifici del volume “Le collezioni del Museo Civico di Barletta. Arte, storia e percorsi di memoria tra Mezzogiorno ed Europa” (Claudio Grenzi Editore), è stato donato alla città di Barletta e andrà ad aggiungersi al già pregevole patrimonio del Museo Civico. Si tratta di un’acquaforte dell’artista Michele Damiani dal titolo La pietra testimone del tempo.

“Il senso di appartenenza alla nostra comunità cittadina e l’alta considerazione del valore del nostro patrimonio, conosciuto e studiato con passione e rigore, mostra quanto i curatori del volume tengano alla nostra città – Così si è espresso il Sindaco di Barletta -. Siamo molto felici – ha aggiunto – di poter accogliere questa ulteriore opera nelle importanti collezioni del Museo, dando seguito alla migliore tradizione avviata già dai nostri antenati, che quel Museo costruirono con donazioni, lasciti, acquisizioni. Ringrazio per questo Luisa Derosa, Francesco Picca e Victor Rivera Magos per aver deciso di sigillare con un gesto non solo simbolico l’importante lavoro svolto negli anni scorsi nell’ambito del progetto di ricerca sulla “Storia della città di Barletta dell’Associazione del Centro Studi Normanno-Svevi che stiamo sostenendo con convinzione e che sta dando risultati scientifici di grande importanza”. Ringrazio anche tutti gli autori che hanno contribuito, con i loro studi e ricerche, alla realizzazione del volume, la cui qualità scientifica, di altissimo livello, è stata opportunamente valutata e premiata. L’opera del maestro Damiani sarà consegnata al responsabile scientifico del Museo Civico, Francesco Picca, che la esporrà stabilmente all’interno della sala direzione”.

“Questo non vuole essere solo un gesto di ringraziamento alla nostra città – dice Victor Rivera Magos, Presidente dell’Associazione del Centro Studi Normanno-Svevi -. Si tratta, invero, di una forma di riconoscenza nei confronti di tutti coloro che in questi anni hanno compreso e sostenuto il valore del lavoro di indagine sulla storia cittadina, sul suo patrimonio e sulla sua ricchezza che stiamo compiendo insieme a studenti, ricercatori, studiosi, istituzioni e università. Devo ringraziare in particolare il Sindaco Mino Cannito e l’Assessore Oronzo Cilli, che non fanno mai mancare sostegno ed entusiasmo nei confronti di quanto facciamo, lasciandoci lavorare con piena fiducia. Questo premio vinto e questa donazione non è che un piccolo gesto concreto di ringraziamento al quale speriamo seguiranno in futuro altri momenti importanti”.