Vertice in Prefettura, sicurezza pubblica e ordine al centro delle attenzioni nella Bat

Vertice in Prefettura, sicurezza pubblica e ordine al centro delle attenzioni nella Bat

Riunione tecnica di coordinamento delle forze di Polizia tenuta il 17 marzo

L’esame della situazione dell’ordine e sicurezza pubblica nella provincia al centro delle attenzioni della Prefettura della provincia Barletta-Andria-Trani: questi i temi toccati nella riunione tecnica di coordinamento delle forze di Polizia, tenuta il 17 marzo alla presenza dei vertici provinciali delle Forze di polizia in Prefettura. Il Prefetto Clara Minerva ha aperto l’incontro esprimendo “vivo apprezzamento all’Arma dei Carabinieri per la brillante attività investigativa che ha consentito di smantellare, con l’esecuzione di n. 13 ordinanze di custodia cautelare in carcere avvenuta il giorno 16 c.m., un sodalizio criminale radicato nel territorio di questa provincia e dedito al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti”, confermando l’efficacia dello stretto raccordo istituzionale delle locali Forze di Polizia in piena sinergia con la Magistratura inquirente.
In vista delle prossime festività pasquali, del 25 aprile e dell’1 maggio, è stato previsto un rafforzamento dei servizi di vigilanza e controllo nonché di vigilanza stradale, al fine di prevenire e reprimere le violazioni delle norme di comportamento alla guida. Nel corso della riunione, alla presenza del Sindaco di Canosa di Puglia, è stata, inoltre, trattata la situazione della sicurezza pubblica nel predetto Comune anche in relazione a quanto rappresentato nella delibera adottata dal Consiglio Comunale che ha dedicato una recente seduta monotematica all’argomento.
Al riguardo, l’esame dei dati sulla delittuosità nel Comune in parola ha evidenziato un andamento sostanzialmente stabile dei reati con una certa flessione nei primi mesi dell’anno in corso. Viene mantenuto il massimo livello di attenzione e di impegno operativo da parte delle Forze dell’Ordine, con mirati servizi di vigilanza e controllo del territorio che, nel quadro del Piano Coordinato di Controllo del Territorio, saranno opportunamente intensificati.