A Tommy Dibari il premio letterario “Zingarelli”

A Tommy Dibari il premio letterario “Zingarelli”

L’autore e scrittore barlettano tra i premiati sabato 7 maggio a Cerignola

E’ andata in porto sabato 7 maggio nel teatro “Mercadante” di Cerignola, città natia del lessicologo, la VIII Edizione del Premio Letterario Nazionale dedicato a Nicola Zingarelli. Tra le personalità insignite del riconoscimento “Non omnia possumus omnes”(Non tutti possiamo tutto), spiccano i nomi di Vittorio Coletti coautore del Dizionario della lingua italiana “Sabatini e Coletti” membro del Consiglio Direttivo dell’Accademia della Crusca, che nella prima parte della giornata terrà una lectio magistralis dal titolo: “Cambiamenti veri o percepiti nella grammatica dell’italiano contemporaneo” e Valentino Losito Presidente dell’ordine dei Giornalisti della Puglia con un intervento dal titolo “Parole e giornalismo, istruzioni per l’uso”. Ma a ricevere il premio anche un volto noto alla città di Barletta come quello di Tommy Dibari, scrittore e creativo, direttore artistico per il 4° anno consecutivo del Premio letterario. L’evento organizzato dall’associazione culturale Liberamente di Cerignola, con la collaborazione delle Associazioni culturali “Motus” e “Musica per sorridere”, sotto l’egida della Presidenza della Repubblica, con il Patrocinio del Comune di Cerignola, sostenuto dalla Regione Puglia – Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, patrocinato inoltre dall’ “Accademia della Crusca”, dall’ “Università di Foggia”, da “Gal Piana del Tavoliere”, dall’ “ANSPI (Associazione Nazionale San Paolo Italia)”, da “Federico II Eventi” e da Zanichelli Editore, anche quest’anno è stato pieno di prestigio anche grazie agli illustri ospiti e premiati

Tra i premiati “Non Omnia possumus omnes” ci sono inoltre il Maestro e compositore Antonio Piacentino e Michele Lastella, attore originario di Cerignola ma che attualmente vive e lavora negli Stati Uniti, che ha inviato un video-messaggio per salutare e ringraziare i presenti. A concludere la mattinata sono stati presentati i finalisti delle sezioni Poesia Inedita e Narrativa Edita di questa VIII Edizione.

Vittorio Coletti, premio Zingarelli
La seconda parte della giornata si è tenuta nel prestigioso Teatro S. Mercadante, in cui si è tenuta la cerimonia di premiazione dei finalisti e dei premiati Non Omnia Possumus Omnes e la conclusione della passata scorsa edizione con una giuria in platea che ha decretato i vincitori della sezione “Composizione musicale jazz”. Il vincitore della sezione Poesia inedita è Maria Teresa Infante con “Senz’alba (mai nato)” da San Severo, in provincia di Foggia, per la sezione Narrativa Edita vince l’VIII Edizione del Premio Letterario Nazionale Nicola Zingarelli Dalila Speziga, da Porto Torres, in provincia di Sassari con “Il commercio di angeli rosa” casa editrice Mauro Miotti. I primi classificati delle sezioni Poesia inedita e Narrativa edita e i premiati Non omnia possumus omnes”: Vittorio Coletti, Valentino Losito, Tommy Dibari, Antonio Piacentino e Michele Lastella che per motivi professionali non è potuto esserci fisicamente ma ha delegato i suoi genitori, hanno ricevuto la spiga d’oro simbolo del Premio Zingarelli e relativa pergamena con motivazione oltre a “La bella di Cerignola”, un vasetto di olive tipiche cerignolane.

Al secondo posto per la sezione poesia inedita troviamo: Santi Cardella con la poesia “Fra mare e cielo” da Palermo, al terzo posto Gianni Terminiello da Massa Lubrense, in provincia di Napoli. Per la sezione Narrativa edita invece al secondo posto si è classificato Paolo Miggiano con “Ali spezzate”, Di Girolamo edizioni, al terzo posto Alfonso Santamaria con “La luce del mondo”, Enter edizioni, i finalisti hanno ricevuto una pergamena con motivazione e il vocabolario della lingua italiana “Lo Zingarelli 2015” della casa editrice Zanichelli.

I finalisti delle diverse sezioni sono stati intervistati dai conduttori Mariangela Mariani e Andrea Lancione, mentre gli attori del C.U.T. (Centro Universitario Teatrale) di Foggia hanno declamato le opere finaliste, il tutto sotto la direzione artistica di Tommy Dibari. Il “Premio Speciale della Giuria” è andato ad Nicola Viceconti da Roma, con “Emèt il dovere della verità”.La serata è stata inoltre dedicata ad una raccolta fondi in favore del dormitorio diocesano per i bisognosi.