Rischia di perdere le falangi di una mano il 15enne barlettano che nella mattinata di ieri ha raccolto in via Ofanto un petardo inesploso, probabilmente un residuo della notte di San Silvestro, vedendolo deflagrare. L’accaduto è stato registrato quando erano da poco passate le 12: il giovane stava percorrendo la via quando ha visto il petardo e ha provato ad accenderlo. L’immediata esplosione ha provocato effetti deleteri per la sua mano destra. Il 15enne è stato trasportato d’urgenza al “Dimiccoli” di Barletta ed è stato successivamente trasferito al “Perrino” di Brindisi. Ora toccherà ai medici del nosocomio messapico cercare di ridurre quanto più possibile i danni provocati dall’esplosione.

Una nota stonata all’interno di un bilancio di Capodanno che non era parso sanguinoso per il Nord Barese. L’imprudenza di qualche incosciente, che aveva abbandonato il petardo per strada, rischia ora di costare cara a un giovanissimo. Di certo, il 2017 porta in dote una negativa quanto censurabile attitudine: quella, nonostante i divieti delle amministrazioni comunali, di sperperare denaro in fuochi pirotecnici e “botti”.