La leggenda della Freccia del Sud rivive a 115 chilometri dalla città natale di Pietro Mennea. Un’effige del campione olimpico nato a Barletta nel 1960, detentore del titolo dei 200 metri piani a Mosca 1980, nonché primatista mondiale della specialità dal 1979 al 1996 con il tempo di 19″72 (dato che, tuttora, costituisce il record europeo), è stata realizzata a Castellaneta, in provincia di Taranto, presso l’Istituto Comprensivo Filippo Surico, in un Open Day predisposto per alimentare il confronto e il rapporto tra street artist e giovani studenti, esattamente 30: a guidare il laboratorio è stato Cheko’s Art,  street artist di origini salentine che ha lasciato una traccia del suo passaggio sul muro perimetrale del palazzo delle poste nel quartiere San Paolo, a Bari.

Artista con radici a Lecce, formatosi tra Milano, l’Oriente, gli Stati Uniti e l’Europa dell’Est, Cheko’s Art è il fondatore del movimento South Italy Street Art. «Gli alunni coinvolti – comunicano dall’associazione ARACNEA, centro culturale ed artistico che ha organizzato l’evento- hanno potuto sperimentare direttamente il linguaggio artistico della street art, avvicinandosi alle tecniche artistiche in maniera divertente ed esperienziale». Il tutto per far rivivere, come spiegato dallo stesso Cheko’s,«una leggenda che continua a vivere nella mente e nel cuore di chi ha conosciuto l’uomo e le sue imprese».