Continua l’imbattibilità in trasferta del Barletta. A San Severo i ragazzi di mister Cinque, squalificato, non vanno oltre l’1-1 contro l’Alto Tavoliere, sciupando un’occasione ghiotta visto l’intero secondo tempo giocato in superiorità numerica. Demeriti biancorossi, ma tanti i pregi del San Severo di Prosperi che per larga parte della ripresa non risente dell’uomo in meno, rischiando anche di segnare la seconda rete decisiva.

Nel primo tempo parte bene il Barletta, dopo soli 20 secondi Negro conclude dall’interno dell’area, palla che termina sul fondo. Al 6′ si mette in proprio De Vivo, conclusione mancina fuori di un nulla. Al 10′ ancora De Vivo in percussione sulla destra, serie di dribbling e sinistro a giro che lascia di sasso Sansonna. E’ vantaggio San Severo, con l’estremo difensore barlettano impotente di fronte alla traiettoria dell’attaccante giallogranata. Al 17′ ancora padroni di casa con Ventura che prova il destro a incrociare, palla a lato di poco. Il Barletta cresce alla distanza e al 32′ trova improvvisamente il pareggio: Scialpi vede lo scatto in area di Lorusso, posizione regolare e conclusione che non lascia scampo a Leuci. Ristabilita la parità, nonostante gli ospiti abbiano fatto veder ben poco sino al momento della rete. Al 43′ si complica la partita del San Severo: Visani, già ammonito poco prima, ferma il contropiede di Saani in maniera irregolare e riceve il secondo giallo che vale l’espulsione. Duplice fischio e squadre al riposo sull’1-1.

Nella ripresa ti aspetti il Barletta alla ricerca del vantaggio, sfruttando la superiorità numerica, e invece no. Al 10′ cross dalla sinistra di Prete, conclusione di testa di De Vivo che colpisce il palo. Grande occasione per i padroni di casa. Un minuto dopo sempre De Vivo ci prova su punizione, ma Sansonna è attento. Al 14′ ancora De Vivo, il migliore in campo, conclusione potente che impegna il numero uno barlettano alla respinta non semplice. I ragazzi di Cinque non ci stanno e provano a reagire. Al 22′ Saani di testa sfiora la parte alta della traversa. Al 28′ Faccini, neo entrato per Negro, si libera in area, ma la sua conclusione termina a lato. Al 44′ ancora Saani colpisce di testa e impegna Leuci al salvataggio in tuffo. Il San Severo ora è costretto nella propria metà campo. Al 50′ Leuci compie un vero e proprio miracolo sulla conclusione a botta sicura di Milella. Un assedio biancorosso che viene interrotto improvvisamente dall’occasione clamorosa per il San Severo: al 51′ D’Angelo arriva alla conclusione, ma Sansonna riesce a respingere, sarebbe stata la beffa decisiva. Al 52′ c’è anche spazio per le proteste: Battista, lanciato verso l’area, cade al limite dopo un contatto con Aprile, ma l’arbitro lascia proseguire. Non accade più nulla e direttore di gara manda tutti negli spogliatoi.

Bene il San Severo, rinvigorito dalla campagna acquisti e in decisa crescita sul piano del gioco. Migliore in campo De Vivo. Meglio avrebbe potuto fare sicuramente un Barletta con il vantaggio dell’uomo in più.