“Ilse Weber”, il maestro Lotoro accolto a Palazzo di Città dal sindaco Cannito

“Ilse Weber”, il maestro Lotoro accolto a Palazzo di Città dal sindaco Cannito

Nel coro anche sette studentesse del liceo musicale di Barletta

Mi congratulo con voi e vi ringrazio per avere rappresentato la città in un contesto artistico e culturale importante, ma la città deve sapere di voi, che ci siete e conoscere quello che fate e per questo oggi vi ho voluto incontrare”. Lo ha detto questo pomeriggio il sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, incontrando le cantanti del coro “Ilse Weber”, dal nome di una poetessa e scrittrice prigioniera nel campo di Theresienstadt, che lo scorso 16 gennaio, dirette dal maestro barlettano Francesco Lotoro, si sono esibite sul palcoscenico dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, nel concerto “Libero è il mio canto, musiche di donne deportate”. Sette delle 21 componenti di questo coro, tutto al femminile, accompagnate dalla loro preparatrice, la professoressa Anna Maria Stella Pansini, sono studentesse del Liceo musicale “Casardi” di Barletta.

Il maestro Lotoro ha raccontato come il coinvolgimento delle studentesse e delle altre componenti riunite in questo coro, loro insegnanti e cantanti professioniste, sia avvenuto quasi per caso e per la loro caparbietà, impegno e bravura, mentre il dirigente scolastico, professor Giuseppe Lagrasta ha voluto sottolineare come il liceo musicale di Barletta, già dopo pochi anni di vita, riesca a fare esprimere i suoi migliori talenti, a farli esibire, completando così la loro formazione con la prova del palcoscenico e, in questo caso, un palcoscenico importantissimo. Al concerto, infatti, erano presenti personalità importanti non solo del panorama artistico ma anche culturale e istituzionale, tanto che l’evento sarà trasmesso su RAI 5, il 27 gennaio, Giornata della Memoria, alle 21.15.

Giovedì prossimo, invece, 24 gennaio, Francesco Lotoro sarà protagonista al pianoforte presso il Palazzo del Quirinale, alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella, in occasione degli eventi ufficiali previsti per il Giorno della Memoria 2019, la cui celebrazione inizierà alle ore 11.00.  Accompagnata dal musicista pugliese, la cantante Cristina Zavalloni si esibirà nella prima esecuzione assoluta di Kolysanka Oswiecinska, un brano su testo di Maria Czarnocka composto da Henryk Leszczinski nel famigerato campo di concentramento e lavori forzati di Mauthausen. All’evento parteciperà anche il sindaco di Barletta, Cosimo Cannito.