Oneri concessori a Barletta, Mennea: «Utilizziamoli per mettere in sicurezza le scuole»

Oneri concessori a Barletta, Mennea: «Utilizziamoli per mettere in sicurezza le scuole»

Lettera aperta al sindaco Cosimo Cannito

«Gli oneri concessori di urbanizzazione primaria e secondaria potrebbero essere utilizzati per realizzare, tra le altre cose, interventi negli istituti scolastici. Ma, come emerge dalla relazione verbale del dirigente del settore in relazione all’ultimo bilancio, c’è una differenza di oltre un milione di euro tra l’ammontare complessivo degli oneri spettanti al Comune, più i costi di costruzione accertati, e le somme effettivamente incassate dall’ente. A questo punto, chiedo al sindaco di conoscere la situazione dettagliata degli oneri concessori, ma anche dei costi di costruzione accertati e non ancora versati per i permessi di costruire rilasciati fino al termine del 2018». A chiederlo è il consigliere comunale e regionale del Pd, Ruggiero Mennea, attraverso una interrogazione al sindaco di Barletta Cosimo Cannito, depositata nei giorni scorsi.
«Intendo anche sapere – prosegue Mennea –, per ogni singolo caso, se siano state attivate procedure di dilazione; se e quante polizze fideiussorie sono state rilasciate a garanzia degli oneri o dei costi dovuti; quali e quante siano le procedure di escussione delle polizze stesse. Dalla relazione verbale del dirigente, purtroppo, non si evince il perché non sia stato ancora riscosso il milione di euro, pur trattandosi di somme già accertate e pur trattandosi di crediti esigibili. Nel bilancio, invece, è stata inserita solo una parte dell’importo accertato, cioè 1,5 milioni di euro, a fronte di 2,335. Cose su cui – conclude il consigliere – non è possibile rimanere in silenzio».